RecensioniThrash

CONTROSIGILLO – Chaos 3.9.1 – (Autoprodotto – 2003)

L’ho sempre detto e ribadito di preferire demo con un numero superiore alle due traccie. Va tutto a vantaggio di una migliore recensione del prodotto. Ma, come esistono le regole esistono anche le eccezioni, anche se non nascondo che avrei preferito una quantità maggiore di brani visto l’interesse che mi hanno suscitato questi Controsigillo.

Ho parlato di eccezione in quanto i Controsigillo offrono una miscela molto ricca di suoni e contaminazioni varie, cosa per altro ribadita nella loro biografia veramente ben curata.

Cinque anni di attività e un’abbondante esperienza dal vivo, sono un curriculum abbastanza egregio; e il miglior completamento a tutto questo è della buona musica.

“Chaos 3.9.1” è un promo veramente notevole per personalità e lungimiranza musicale (addirittura la band non nega influenze dei mitici Beatles), l’unica macchia è la produzione, che non rende certo onore al sound del gruppo.

Da un ascolto attento del prodotto in questione sono ravvisabili le evidenti influenze dei maestri Judas Priest (ascoltare il riff d’apertura di Experiment 3.9.1) e Iron Maiden; molta sana oscurità e sonorità quasi doom appartengono ai cari nonni Black Sabbath.

La struttura di molti riffs è un’intelligente connubio fra la potenza granitica del thrash di scuola Testament, dei Nevermore e del progressive sia moderno che di vecchia fattura. La sezione ritmica risulta molto sobria e lineare anche negli episodi spudoratamente più progressive. Niente ultravelocità o barocchismi eccessivi ma sonorità ipnotiche ed orientaleggianti come in “Arabian Chaos” e il titolo non trae in inganno.

In generale la valutazione è più che positiva: molta personalità e affiatamento; il tutto unito ad un’elegante padronanza tecnica degli strumenti e ad un’innegabile eclettismo che fa onore. Purtroppo la produzione, come detto sopra, è un po’ carente ma la musica decisamente prende.

Alessandro Nespoli

Valutazione

6.5

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
8.0
DeathRecensioni

GATECREEPER - Dark Superstition (Nuclear Blast - 2024)

Appena parte il fantomatico “play” per una manciata di secondi vi sembrerà di ascoltare un album di una band nord-europea o che…
9.0
DeathRecensioni

CAVALERA - Schizophrenia (Nuclear Blast - 2024)

Ogni album è figlio del proprio tempo, fondamentalmente la musica racconta cambiamenti, sperimentazioni, evoluzioni di stile e anche evoluzioni sociali. Infatti per…
9.0
RecensioniThrash

EXODUS - British Disaster: The Battle of ‘89 (Live at the Astoria) - (Nuclear Blast - 2024)

Una delle band esponenti del thrash Metal più belle di sempre, gli Exodus. Malvagi, rabbiosi e provocatori, venuti fuori con il loro…

Lascia un commento