BlackRecensioni

ECNEPHIAS – Novembre (Autoprodotto – 2005)

Il trio lucano propone un black metal dal raggio d’azione molto vasto, spaziando nei brani “Holy Winds”, “Lost Love Ballad” e “Recall of The Wood”, in atmosfere gothic e oscure melodie.
Un buon connubio con brani singolari e arrangiamenti incernierati sulla varietà dei generi presenti.

Si ascolti la melodia da menestrello in “Lost Love Ballad” che apre l’album e successivamente, l’entrata poweriana in un brano che tutto sembra tranne che Black Metal. Probabilmente la voglia di creare qualcosa di nuovo, ha reso valida l’idea degli Ecnephias, discostandosi però, dal genere puro trattato in precedenza.
All’orecchio, salta subito la melodia personale creata dalla band, sottolineando l’ottimo risultato sperimentato.

Una produzione migliore risalterebbe la proposta di innovazione che la band vuole promuovere. L’outro “Black Candles” è struggente, e si ascolta finalmente qualche finale valido, in una baraonda di demo che spediscono in redazione.

Stefano De Vito

Valutazione

7.0

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
7.5
PunkRecensioniThrash

SFREGIO - Malmignotta (Nadir Music - 2024)

Se volete un album di crossover tra thrash e punk, irriverente nei testi, potente e trascinante, eccovi serviti! “Malmignotta” degli Sfregio rappresenta…
7.5
Alternative MetalDjentPost RockProgRecensioni

SLEEP TOKEN - Take Me Back To Eden (Spinefarm Records - 2023)

Vi racconto una favola: “C’era una volta… nell’era del metallo avanti Cristo un Tozier alla ricerca della purezza metallica; vagando senza meta,…
7.5
ProgRecensioni

KRISTOFFER GILDENLÖW - Empty (New Joke Music - 2024)

“Empty” è il quinto album solista di Kristoffer Gildenlöw, parzialmente registrato nel 2019 insieme all’album “Homebound”. L’idea era di pubblicare entrambi gli…

Lascia un commento