IndustrialRecensioni

Voltage – A World beyond… (Autoprodotto – 2003)

voltage__a_world_beyond

Che dire. Quando una band suona insieme da più di dieci anni ci si può aspettare davvero di tutto. Non è scontato che si possano realizzare anche delle porcherie. Questo non è sicuramente il caso dei Voltage che vantano una carriera ultra decennale (tredici anni per la precisione) e che oggi si presentano con “A world beyond…”un lavoro che definirei veramente ottimo e di grande gusto, concepito in collaborazione con Anton Chaney dei famigerati Death SS. I Voltage propongono un sound molto post metal, orecchiabile e pieno di fantasie a cavallo fra un thrash molto energico ed impennate dark.

Ma la cosa più interessante è anche l’uso delle drum machine, che probabilmente farà storcere il naso a parecchi defenders. Niente di più errato. I Voltage probabilmente sono una delle poche band che oggi come oggi fa un uso disciplinato e dosato di campionature e drum machine al fine di non inquinare il proprio sound decisamente pesante.

Basta ascoltare pochi brani per rendersi conto della sinergia e della compattezza fra i vari membri della band che dimostra uno spessore tecnico e compositivo veramente notevole. Primeggiano infatti le grandi doti del chitarrista Dave Straccia e del bassista Raffaele Bassetti dotato veramente di un ottimo groove. Le dodici tracce presenti sul promo denotano uno stile veramente variegato e pieno di coloriture fantasiose e quindi non solo post metal, non solo thrash, non solo striature dark ma anche qualcosa di progressive ed, in alcuni passaggi, e nella fattispecie in “Somewhere Memories”, alcuni elementi decisamente death. Veramente interessante anche “Deep inside of me”, un brano che cattura decisamente grazie al suo stile cangiante: un intro molto simile alle melodie sepolcrali degli Alice in Chains che poi cede il passo ad un’esplosione post-metal dalle tendenze molto “new”.

Nel complesso “A world beyond…” è un prodotto veramente notevole per la tecnica e la creatività profusa nelle dodici tracce, il che denota una maturità musicale ampiamente conseguita.

Sicuramente una band da seguire.

AN

Contact
www.davewarrior.altervista.org

7.0

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
7.5
PowerRecensioniSymphonic Metal

GABRIELS - Dragonblood (Damned Melodies) - (Diamonds Prod. - 2022)

Avvezzo ai concept album e alle saghe, e lo dimostra la recente sfilza di album dedicati a “Ken il guerriero”, Gabriels (all’anagrafe…
9.0
RecensioniThrash

MEGAHERA - Condemned To Insanity - (Autoprodotto - 2022)

I buontemponi di Raw & Wild sanno del mio debole per le band thrash anni 80/90 ed eccomi qui a recensire questa…
7.5
DoomHeavyOccult RockRecensioni

TENEBRA – What We Do Is Sacred – (New Heavy Sounds – 2021)

Oh, lo so benissimo che ‘Moongazer’ dei Tenebra ha fatto irruzione sul mercato (?!?) del retro rock italiano e ha superato tutte…

Lascia un commento