IndustrialRecensioni

Voltage – A World beyond… (Autoprodotto – 2003)

voltage__a_world_beyond

Che dire. Quando una band suona insieme da più di dieci anni ci si può aspettare davvero di tutto. Non è scontato che si possano realizzare anche delle porcherie. Questo non è sicuramente il caso dei Voltage che vantano una carriera ultra decennale (tredici anni per la precisione) e che oggi si presentano con “A world beyond…”un lavoro che definirei veramente ottimo e di grande gusto, concepito in collaborazione con Anton Chaney dei famigerati Death SS. I Voltage propongono un sound molto post metal, orecchiabile e pieno di fantasie a cavallo fra un thrash molto energico ed impennate dark.

Ma la cosa più interessante è anche l’uso delle drum machine, che probabilmente farà storcere il naso a parecchi defenders. Niente di più errato. I Voltage probabilmente sono una delle poche band che oggi come oggi fa un uso disciplinato e dosato di campionature e drum machine al fine di non inquinare il proprio sound decisamente pesante.

Basta ascoltare pochi brani per rendersi conto della sinergia e della compattezza fra i vari membri della band che dimostra uno spessore tecnico e compositivo veramente notevole. Primeggiano infatti le grandi doti del chitarrista Dave Straccia e del bassista Raffaele Bassetti dotato veramente di un ottimo groove. Le dodici tracce presenti sul promo denotano uno stile veramente variegato e pieno di coloriture fantasiose e quindi non solo post metal, non solo thrash, non solo striature dark ma anche qualcosa di progressive ed, in alcuni passaggi, e nella fattispecie in “Somewhere Memories”, alcuni elementi decisamente death. Veramente interessante anche “Deep inside of me”, un brano che cattura decisamente grazie al suo stile cangiante: un intro molto simile alle melodie sepolcrali degli Alice in Chains che poi cede il passo ad un’esplosione post-metal dalle tendenze molto “new”.

Nel complesso “A world beyond…” è un prodotto veramente notevole per la tecnica e la creatività profusa nelle dodici tracce, il che denota una maturità musicale ampiamente conseguita.

Sicuramente una band da seguire.

AN

Contact
www.davewarrior.altervista.org

7.0

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
8.0
DeathRecensioni

GATECREEPER - Dark Superstition (Nuclear Blast - 2024)

Appena parte il fantomatico “play” per una manciata di secondi vi sembrerà di ascoltare un album di una band nord-europea o che…
9.0
DeathRecensioni

CAVALERA - Schizophrenia (Nuclear Blast - 2024)

Ogni album è figlio del proprio tempo, fondamentalmente la musica racconta cambiamenti, sperimentazioni, evoluzioni di stile e anche evoluzioni sociali. Infatti per…
9.0
RecensioniThrash

EXODUS - British Disaster: The Battle of ‘89 (Live at the Astoria) - (Nuclear Blast - 2024)

Una delle band esponenti del thrash Metal più belle di sempre, gli Exodus. Malvagi, rabbiosi e provocatori, venuti fuori con il loro…

Lascia un commento