BlackRecensioni

GHOLGOTH – Somnus Mortis Imago (Ordealis Records – 2004)

Forte tecnica e thrash-death-black insieme per creare questo splendido album con pezzi di ottima caratura. Parti velocissime si alternano ad altre melodiche e al tempo stesso maligne, “…Oracle-Orage-Odium…” è la conferma.

Cadenzate introduzioni come “Absurdum” ricordano molto i Dimmu Borgir (anche se la band in questione non usa le tastiere) per poi sfociare nella più classica sfuriata e ripiombare nella musica di una chitarra acustica.
“Campana Funebris” e “Dead Star” esternano la parte più death del lavoro, con riff granitici e vocalizzi in growl cupo e terrorizzante; ”The Scythe is Only an Omen” sembra essere uscita dal laboratorio Voivod con vari cambi di tempo e, immediatamente dopo si ritorna nelle sfuriate infernali.

La band ungherese è al massimo della forma e sforna un bellissimo album, differenziandosi da altre band per l’originalità del sound.

Molto suggestivo.

Ignis Fatuus

Contact
www.ordealis.com

Valutazione

7.5

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
7.5
PunkRecensioniThrash

SFREGIO - Malmignotta (Nadir Music - 2024)

Se volete un album di crossover tra thrash e punk, irriverente nei testi, potente e trascinante, eccovi serviti! “Malmignotta” degli Sfregio rappresenta…
7.5
Alternative MetalDjentPost RockProgRecensioni

SLEEP TOKEN - Take Me Back To Eden (Spinefarm Records - 2023)

Vi racconto una favola: “C’era una volta… nell’era del metallo avanti Cristo un Tozier alla ricerca della purezza metallica; vagando senza meta,…
7.5
ProgRecensioni

KRISTOFFER GILDENLÖW - Empty (New Joke Music - 2024)

“Empty” è il quinto album solista di Kristoffer Gildenlöw, parzialmente registrato nel 2019 insieme all’album “Homebound”. L’idea era di pubblicare entrambi gli…

Lascia un commento