HeavyRecensioni

BULLET TRAIN – Deny Religion (Autoprodotto – 2004)

Oh Dio mio… Ed ora come faccio? Scrivo dal 1983 di cose underground ed ho speso questi ventuno anni a difendere a spada tratta questa scena che spesso non gode di nessuna attenzione.
Ma come faccio ora con questi Bullet Train fautori di un Mini-CD poco felice?
Già, come faccio?

Come avrebbe detto il leggendario Bartali “l’è tutto da rifare”
Non riesco proprio a trovare un lato positivo per questo ‘Deny Religion’. Forse la copertina, ma solo questo. Le cinque tracce sembrano uscite da un lavoro di composizione affrettato. I brani, infatti, sembrano non avere testa e coda.
Paiono composti senz’arte. Per non parlare della registrazione. Non è che vi si chiede di ottenere i servigi di un Andy Sneap o Neal Kernon, ma almeno di poter avere un sound da ascoltare.
Cercate di analizzare a fondo la vostra proposta per renderla finalmente plausibile.

Emanuele Gentile

Valutazione

4.5

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
6.5
Alternative MetalNu MetalRecensioni

TEMPLE OF JULY - Kingdom Cult (Red Cat Records – 2023)

Ok, sono in ritardo per questo disco (mea culpa!), ma non potevo non ascoltarlo e presentarlo ai lettori di Raw & Wild!…
7.0
BlackRecensioni

UMBRA NOCTIS - Asylum (Drakkar Productions - 2024)

Gli Umbra Noctis sono una formazione lombarda che in quasi vent’anni di attività ha realizzato tre full-length e qualche altra release come…
DoomHeavyNews

BLACK SABBATH: esce oggi "Anno Domini 1989-1995", il boxset celebrativo dell'era Tony Martin!

La storia dei BLACK SABBATH con i cantanti Ozzy Osbourne e Ronnie James Dio è stata ampiamente documentata nel corso degli anni…

Lascia un commento