RecensioniThrash

BOARDERS – Promo 2004 (Autoprodotto – 2004)

Inutile negarlo. Questi milanesi Boarders sono veramente dei figli degli anni ’80, col sound, il look ed il feeling giusto. Questo bel quartetto di thashers infatti si è formato nel settembre del 1988 e sono quindi vent’anni di storia e musica.

Il gruppo, oltre alla produzione di materiale proprio (la loro discografia ammonta a 6 release), non manca mai di tributare band come in primis i Megadeth, gli Helloween e i Testament, insomma le grandi realtà del thrash anni’80. In questo promo troviamo, oltre ad una traccia rom con un bell’estratto video di un loro concerto, tenuti al Siddharta Temple of Rock a Prato, dove i Borders presentano un classico del thrash: “Peace Sells”, la band presenta tre brani propri molto interessanti, caldi e fottutamente anni ’80. Vero thrash con un suono a palla veramente a 360°. Insomma si sente il legame di chi suona da ben vent’anni. In alcuni punti ricordano sfacciatamente i Megadeth, ma il sound presenta punti di contatto anche col thrash di frangia teutonica, Kreator in primis, mentre l’intercalare neoclassicheggiante della seconda tracks “For what it’s worth”conferma la matrice americana del combo milanese.

In conclusione, se fossero stati più brani, il palato si sarebbe riempito a dismisura. La cosa bella di questo gruppo è che non lascia spazi vuoti, per niente. Il suono è saturo e cazzuto al 100%. Una band che spero susciti l’interessamento di qualche bella label e dopo venti anni quasi sarebbe anche ora.

Fantastico, questi ragazzi hanno davvero tre palle fumanti da sotto. Magari sono più da incoraggiare dal punto di vista della produzione del materiale proprio; a volte, infatti, può risultare limitante essere ritenuti una mera tribute band quando di fatto non la si è. Insistete di più sul vostro bel materiale.

Aspetto con piacere il loro prossimo lavoro.

Alessandro Nespoli

Valutazione

7.5

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
7.5
Alternative MetalDjentPost RockProgRecensioni

SLEEP TOKEN - Take Me Back To Eden (Spinefarm Records - 2023)

Vi racconto una favola: “C’era una volta… nell’era del metallo avanti Cristo un Tozier alla ricerca della purezza metallica; vagando senza meta,…
7.5
ProgRecensioni

KRISTOFFER GILDENLÖW - Empty (New Joke Music - 2024)

“Empty” è il quinto album solista di Kristoffer Gildenlöw, parzialmente registrato nel 2019 insieme all’album “Homebound”. L’idea era di pubblicare entrambi gli…
7.5
DeathRecensioni

MEGHISTOS - The Reasons (Buil2Kill Records - 2024)

Meghistos è un artista a tutto tondo italiano. Polistrumentista, unico compositore e “quasi” unico esecutore di questo “The Reasons” (in quanto ha…

Lascia un commento