DeathRecensioniThrash

CRIMINAL MADHOUSE CONSPIRACY – Criminal Madhouse Conspiracy (Time to Kill Records – 2022)

L’Italia metal fa tremare il mondo oramai. Scusate la frase da film d’azione di serie B che ho usato per aprire la recensione in questione, ma i Criminal Madhouse Conspiracy ci deliziano i padiglioni auriculari con una mezz’ora scarsa di ottimo thrash/death che guarda molto al passato e poco al presente e al futuro (ad esclusione della produzione, davvero ottima).
Il sound dei Nostri prende spunto da formazioni come Kreator, Sodom e Slayer ma ci aggiunge un tocco old school death metal che ricorda più qualcosa di europeo in stile Unleashed o Amon Amarth, e quindi faccio riferimento ad un death metal che punta più sulle parti cadenzate rispetto a quelle in blast beat.
In questo senso la voce di Ferdinando Berone a mio avviso molto deve proprio agli Amon Amarth, sia per timbrica che per metriche, molto profonda nello scandire strofe secche e concise. Le chitarre ergono un bel muro di suono e si lasciano talvolta andare a raffinatezze inaspettate, visto l’andazzo estremo dell’album. Dalla prima traccia, “Trashed” fino all’ultima “Bones Behind” la band picchia a testa alta e non bada troppo per il sottile ma, come dicevo, non parliamo di sprovveduti tecnicamente, anzi… Questa band a mio avviso ha delle potenzialità che deve esprimere nel più breve tempo possibile.
Un esordio solitamente vive di momenti buoni e altri meno, in virtù del fatto che molte volte una band ai suoi inizi ha ancora da mettere a punto un sound personale, oltre che progredire tecnicamente e compositivamente. Nel caso dei Criminal Madhouse Conspiracy non ho notato tante cose davvero “bruttine”, ma solo un insistere su soluzioni che si ripetono un po’ in tutti i brani. Ma detto questo, siamo davanti ad un buon debutto: potente, sincero, ben prodotto. Ecco, questo è un buon punto di partenza.


Voto: 6,5/10Joker

Contact
www.facebook.com/criminalmadhouseconspiracy

6.5

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
NewsThrashVideo

KERRY KING: esce il disco di debutto, con un nuovo video online!

Esce per Reigning Phoenix Music “From Hell I Rise”, l’album di debutto solista di Kerry King. Il chitarrista ha condiviso il nuovissimo…
10.0
BlackHeavyRecensioni

DARKTHRONE – It Beckons Us All… (Peaceville Records - 2024)

In sintesi, i 30 e passa anni e 20 e passa dischi che rappresentano la carriera dei Darkthrone vengono per forza di…
DeathGrindcoreNews

BRAINSORE: i death-grinder italiani firmano per Time To Kill Records

Time To Kill Records annuncia di avere messo sotto contratto la death-grind band italiana BRAINSORE. Il gruppo pubblicherà il debut album nei…

Lascia un commento