RecensioniThrash

TANKARD – B-Day (Afm Records/Audioglobe – 2019)

Due subito le annotazioni da evidenziare dopo già un primo ascolto a B-Day: la prima è che i Tankard tornano a proporre un disco che picchia duro sui nostri miserabili timpani, come non capitava ormai da alcuni albums a questa parte; mentre la seconda annotazione, va alla piacevole conferma di come una band che festeggia il ventennale di attività, sia rimasta fedele ai propri principi senza seguire mode passeggere o ricorrere a stratagemmi commerciali.

Irriverenti come sempre, l’allegra combriccola di Francoforte si affida questa volta alla produzione dell’esperto Andy Classen che dona all’intero lavoro, un suono ”datato”, vecchio stampo, ma non per questo brutto o di scarsa qualità, che differisce nel bene e nel male, dalle super produzioni degli ultimi connazionali Kreator e Destruction.

B-Day parte forte con il brano ”Notorius Scum”, una mazzata di slayerana memoria, in cui la voce di Gerre si fa aggressiva davvero, mentre in ”Ugly, Fat And StillA live” e ”New Liver Please!” (forse tra gli episodi migliori) si martella e si suda a colpi di riffs veloci alternati a stacchi da headbanging furioso.

Il tutto viaggia a velocità sostenuta riprendendo fiato solo in ”Underground”, dal ritmo cadenzato e potente, e ”Zero Dude”, pezzo più vicino ad un certo classic metal.

Per alcuni B-Day risulterà scontato, ben poco originale, per altri sarà un altro piccolo grande esempio di come si suona il Thrash, ma quel che è sicuro è che i quattro ragazzi questa volta si sono impegnati veramente tanto per fare un buon lavoro e secondo il sottoscritto ci sono riusciti in pieno.

L’anniversario viene festeggiato al meglio con un bonus cd contenente i primi due demo, nonchè un booklet estremamente dettagliato su storia e curiosità della band.

LET US RAISE OUR GLASSES TO TANKARD!!!!

BF

Valutazione

7.0

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
8.0
DeathRecensioni

GATECREEPER - Dark Superstition (Nuclear Blast - 2024)

Appena parte il fantomatico “play” per una manciata di secondi vi sembrerà di ascoltare un album di una band nord-europea o che…
9.0
DeathRecensioni

CAVALERA - Schizophrenia (Nuclear Blast - 2024)

Ogni album è figlio del proprio tempo, fondamentalmente la musica racconta cambiamenti, sperimentazioni, evoluzioni di stile e anche evoluzioni sociali. Infatti per…
9.0
RecensioniThrash

EXODUS - British Disaster: The Battle of ‘89 (Live at the Astoria) - (Nuclear Blast - 2024)

Una delle band esponenti del thrash Metal più belle di sempre, gli Exodus. Malvagi, rabbiosi e provocatori, venuti fuori con il loro…

Lascia un commento