BrutalInterviste

Intervista agli ANTROPOFAGUS

Ciao Argento, per chiunque non lo sapesse potresti presentare gli ANTROPOFAGUS?

Ciao Argento, per chiunque non lo sapesse potresti presentare gli ANTROPOFAGUS?
Antropofagus è la macchina che musica il disgusto per la feccia che ostacola la mia guerra esteriore, una macchina che genera odio di fronte alla caotica vita fisica e materiale, in un mondo indegno giunto nell’era della dissoluzione!

Ne sono passati di mesi dall’uscita dello stupendo mcd “ALIVE IS GOOD…DEAD IS BETTER”,adesso cosa bolle nel calderone?

Nel calderone bolle un bel full-lenght! Penso che sarà fuori verso Febbraio. Ti do qualche minima anticipazione: sarà un lavoro, come al solito, violentissimo, avrà impatto e attitudine molto più apocalittica rispetto al passato.

La copertina del vostro ultimo lavoro è a dir poco allucinante, l’ideatori siete stati tu e Void; nel prossimo album continuerete sempre voi ad occuparvi dell’artwork, o affiderete il lavoro a qualcunaltro?

Non lo so ancora. Abbiamo diverse idee grafiche per il prossimo album. Rispetto però a Alive is good penso che proporremo qualcosa di più minimale ed elegante.

E’ inutile chiedervi a cosa vi ispirate, perchè è risaputo che traete linfa vitale dai film splatter; ma quale tra questi vi ha maggiormente influenzato?

A me piacciono praticamente tutti i filoni dell’Horror: Gotico Italiano, Esoterico, Splatter, Possession Movies, Apocalittico.
Ma il mio top assoluto forse sono i Cannibal Movies: Cannibal Holocaust, Zombi Holocaust, Ultimo Mondo Cannibale, Zombi 2 (che apparentemente è un film zombi, in realtà riprende in toto le caratteristiche dei cannibals, solo un italiano “Fulci” poteva dare una risposta simile a George Romero!) per citarne alcuni. In questo filone c’è tutto lo spirito della cinematografia italiana dell’epoca, il mito della spedizione di ricerca nell’Inferno Verde Sono Splatter Horror alla luce del sole, solo gli italiani sono riusciti -spontaneamente- a creare questa strana atmosfera.

A mio parere la scena BRUTAL/DEATH/GRIND è piena zeppa di gruppi che cercano di emularsi l’un l’altro,in che modo credete di differenziarvi da questi? Cos’è che rende originale il sound degli Antropofagus?

Ti ringrazio per questa domanda! Purtroppo quasi tutti i gruppi nascono ormai per spirito di emulazione, risultando assolutamente impersonali e inferiori a i modelli scelti! Basta con lo spirito da fan-adolescente! Gli Antropofagus hanno cominciato perfettamente dentro ai canoni del genere, il nostro fine però era ed è quello di epurarci dai clichè per riuscire ad esprimere noi stessi al 100%. Non è un cammino semplice ma ascolta(/te) il prossimo album: non penso che si sia mai sentito niente di simile!

Cosa ne pensate dell’attuale scena estrema in Italia?

Sinceramente non la seguo più da un pezzo.

Quali sono i vostri gruppi italiani preferiti?

In Italia non abbiamo mai avuto scene solide ed unite ma grandi gruppi storici, fenomeni isolati come Jacula, Kirlian Camera, Goblin, primi DeathSS e Paul Chain. Dei gruppi attuali mi piacciono molto Aborym e Der Feuerkreiner.

Quali sono le attuali band estreme americane che preferite?

Sono particolarmente affezionato agli Incantation.

Da quali band siete stati influenzati all’inizio della vostra carriera?

Le influenze arrivavano dai Suffocation ai DarkThrone, dagli MZ412 a Brighter Death Now. Fin dall’inizio eravamo ascoltatori eclettici.

Cosa significa per voi essere estremi?

Compiere azioni che possono essere capite solo da un cerchia ristretta di iniziati.

Qual’è il concerto che rimarrà marchiato a fuoco nella vostra memoria per tutta la vita?

La più grande emozione live l’ho provata vedendo i Mayhem il 2 novembre del ’99, con special guest Attila! Purtroppo quel bel ricordo è stato offuscato dall’indegna fine fatta con l’ultimo album.

Ok ,chiudi in bellezza…

Non rimanete inchiodati a clichè ormai stuprati, trovato lo spirito estremo nelle sue varie incarnazioni, solo così l’attitudine vivrà in eterno!
Grazie per l’intervista.

FETALSKINNER

Related posts
IntervisteThrash

Intervista ai DARKHOLD

Ciao ragazzi, perché Darkhold? Ciao a tutti! Il Darkhold è il Libro Dei Peccati, contiene al suo interno tutti i peccati dell’Universo,…
AORHard RockInterviste

Intervista ai LACE

“On Your Way”!” è il titolo del disco dei Lace recensito poco tempo fa sulle nostre pagine da Joker. È lui stesso…
Alternative MetalAlternative RockHard RockInterviste

Intervista ai MADHOUSE

Stavolta l’infaticabile Joker ci parla dei Madhouse, band alternative rock/metal giunta ora al terzo album “Secret Antithesis” e guidata dalla voce possente…

Lascia un commento