HeavyRecensioni

UDO – Man and Machine (Spv/Steamhammer – Audioglobe – 2002)

La ruvida voce di Udo Dirkschneider torna a graffiare a distanza di pochi mesi dall’ottimo live album registrato in Russia, e lo fa facendomi felice di poter constatare come la band dell’ex singer degli Accept sia ben lontana da un indecoroso declino o da un pre-pensionamento forzato.
In effetti Man And Machine è l’emblematico episodio di come si possa fare un disco di sano e robusto heavy metal senza inventarsi l’impossibile o ricorrere alle ”contaminazioni” più disparate.

Sull’album non c’è molto da dire; sound tradizionale, semplice nella struttura, a metà strada tra AC/DC e Judas Priest (ma anche tanto personale…), con quei riffs granitici e quella calda voce roca di Udo, ormai consacrato rocker a vita.

Sulle songs non me la sento di citare alcuna, se non ”Dancing With An Angel” che vede come special guest la carissima Doro Pesch.

A qualcuno potrà sembrare banale per i tempi odierni, ad altri forse poco originale, per il sottoscritto, invece, rimane solo fottutissimo rock’n’roll.

Per il resto… de gustibus!

R

Valutazione

8.0

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
8.0
DeathRecensioni

GATECREEPER - Dark Superstition (Nuclear Blast - 2024)

Appena parte il fantomatico “play” per una manciata di secondi vi sembrerà di ascoltare un album di una band nord-europea o che…
9.0
DeathRecensioni

CAVALERA - Schizophrenia (Nuclear Blast - 2024)

Ogni album è figlio del proprio tempo, fondamentalmente la musica racconta cambiamenti, sperimentazioni, evoluzioni di stile e anche evoluzioni sociali. Infatti per…
9.0
RecensioniThrash

EXODUS - British Disaster: The Battle of ‘89 (Live at the Astoria) - (Nuclear Blast - 2024)

Una delle band esponenti del thrash Metal più belle di sempre, gli Exodus. Malvagi, rabbiosi e provocatori, venuti fuori con il loro…

Lascia un commento