Alternative MetalRecensioni

THE PROVENANCE – Red Flags (Peaceville – 2006)

Dalla prima traccia di questo album, ascoltando la voce della cantante, si comprende subito che la voglia di sperimentare della band è tanta. La cupezza dei suoni si staglia in un progressive metal ben arrangiato: una sorpresa ascoltare “At The Barricades”, quasi ascoltare un brano di cui non si conosce il genere.

Il primo impatto è devastante, la voglia di ascoltare e riascoltare il brano è tanta. Meraviglioso. La seconda “Crash Course” gode di un intro in stile Meshuggha, che caratterizza l’intero lavoro grazie alla corposa sonorità di accostamento simil seven-string/bass, ed esplode nei refrain inaspettati della band. Più pacata e melodica “Second And Last But Not Always” che si insinua nella mente dell’ascoltatore come un canto sirenico.

Un album straordinario, sia dal punto di vista dell’originalità che dal punto di vista compositivo. L’unione di più generi satelliti al metal, supportati da una voce che accarezza ciò che i musicisti hanno creato, ha reso Red Flags un album unico.
Nel lavoro sono presenti due cantanti, di cui una voce maschile ed una femminile; i brani dove quest’ultima spicca prorompente, sono i migliori del disco perchè intrisi di una leggera malinconia melodica ammaliante.

Stefano De Vito

Valutazione

7.0

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
10.0
BlackHeavyRecensioni

DARKTHRONE – It Beckons Us All… (Peaceville Records - 2024)

In sintesi, i 30 e passa anni e 20 e passa dischi che rappresentano la carriera dei Darkthrone vengono per forza di…
Alternative MetalModern MetalNewsVideo

DRABIK: disponibile da oggi il nuovo singolo "Broken"

La modern metal band italiana DRABIK apre un nuovo capitolo della propria carriera con il nuovo singolo “Broken”, ora disponibile su tutte…
9.0
DoomRecensioni

PALLBEARER - Mind Burns Alive (Nuclear Blast - 2024)

Forse è il periodo della mia vita ove aleggia un’aurea di tristezza dovuta a vari trapassi dolorosi. Ma questi Pallbearer, nel loro…

Lascia un commento