Alternative RockProgRecensioni

LA MACCHINA OSSUTA – Ricochet (Suburban Sky Records – 2023)

la macchina ossuta

La Macchina Ossuta è il frutto dell’incontro artistico del cantante Alessio Colosi e il chitarrista Francesco Bottai (nel 1998): un primo EP omonimo nel 1998, un altro EP l’anno successivo (“Caduto dal Carro”); nel 2001 esce il primo disco “Mo”, nel 2006 il secondo “Ferro Torto” e nel 2009 esce “Prequel” (in lingua inglese, ma con il nome di MOMachine). Dopo qualche anno di “silenzio”, fra il 2020 e il 2021, dopo aver assorbito tanta (buona) musica – da David Bowie a Iggy Pop – la band fiorentina, ritorna con “Ricochet”, un disco etichettato come alternative rock, ma che nasconde tanta bellezza (fidatevi!). Basta iniziare ad ascoltare le prime note, per capire (confermando la mia teoria di sempre) che in Italia la buona Musica è lontana dalle classifiche e dalle TV. Visioni Prog, testi ironici, idee accattivanti, e tanto altro (come in “Avamposto Balneare”). Ecco, è questa la sintesi di “Ricochet”, un disco che DOVETE avere. “L’Uomo Giusto (l’Ultimo Party Pre-Brexit)” ha un testo ironico (come si palesa nel titolo), con citazioni Funk e di Pop Rock, ma di Pop colto e maturo, niente a che vedere con quello usa e getta (che ritroviamo nelle classifiche). “Il Marito di Psiche” è un altro brano interessante, più vicino al cantautorato colto, senza essere stravagante, ma con la parte strumentale che ricorda il miglior Prog (ed è veramente bello). “Terra Arida” inizialmente mi ha ricordato i primi Tre Allegri Ragazzi Morti, ma la band fiorentina ci mette “quel” tocco di classe che fa la differenza. “Lieto Fine di Legno” è il primo brano che hanno lanciato su YouTube e brano che sintetizza quanto scritto fino a qualche riga fa – sono passati 12 anni da “Prequel”, ma la band fiorentina è stata capace di spaziare fra vari stili (e influenze), regalandoci qualcosa di eclettico, senza sembrare mai snob (o band da radical chic!). Complimenti anche alla nostrana Suburban Sky Records – una divisione dell’attentissima Red Cat Music – che ci ha donato questo gioiellino tutto italiano. Niente da aggiungere, dovete solo trovare questo disco e portarlo a casa – o in macchina; in ufficio; a lavoro; al mare; in montagna; al lago; sulla Luna; ovunque…
Voto: 8,5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/people/La-Macchina-Ossuta

8.5

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
MathNewsPost RockProg

La Luminol Records presenta il nuovo singolo dei 3ONVEGA

Luminol Records pubblica “Vostok Mega Drive”, il nuovo singolo dei 3onvega. A distanza di due anni dal debutto “Kolorblocks”, il power trio…
HeavyNewsPowerProg

Esce "No One Falls Like a God", debut album degli UDAL CUAIN

La fantascienza, la tragedia shakespeariana, la forza evocativa della natura, il tumulto dei sentimenti e le contraddizioni dell’uomo nella guerra e nella…
10.0
BlackHeavyRecensioni

DARKTHRONE – It Beckons Us All… (Peaceville Records - 2024)

In sintesi, i 30 e passa anni e 20 e passa dischi che rappresentano la carriera dei Darkthrone vengono per forza di…

Lascia un commento