RecensioniThrash

ANNIHILATOR – Waking the Fury (SPV – 2002)

Gli ANNIHILATOR, abbandonato in parte l´ipertecnicismo che da sempre contraddistingue il loro songwriting, sfornano un disco che ricorda molto da vicino l´ultima fatica del “metal god” Rob Halford; infatti, anche se siamo molto lontano dal parlare di plagio, “Walking Fury” pesca comunque a piene mani da quel “Crucible” che ha riconsegnato il “borchiato trono” all´ex Priest.

Ma veniamo ai particolari: come sempre il guitar work è ricco ed elaborato ma comunque mai fastidioso con degli sdoppiati di chitarra di ottimo gusto, le vocals purtroppo non sono originalissime (l´influenza di Halford, pur senza i caratteristici acuti, è molto forte), la parte ritmica è molto precisa e il drumming è veramente buono (ascoltatevi l´inconsueto drum solo in “Striker” per credere). In definitiva i pezzi scorrono via in maniera piacevole limitando i cali di tono ad un unico episodio quale “Nothing to me”, con il suo incedere hard-rockeggiante.

Non sarà il loro disco fondamentale ma comunque merita un ascolto magari con il vostro vecchio “chiodo” indosso.

RR

Valutazione

6.5

Voto

Pros

  • +

Cons

  • -
Related posts
6.5
Alternative MetalNu MetalRecensioni

TEMPLE OF JULY - Kingdom Cult (Red Cat Records – 2023)

Ok, sono in ritardo per questo disco (mea culpa!), ma non potevo non ascoltarlo e presentarlo ai lettori di Raw & Wild!…
7.0
BlackRecensioni

UMBRA NOCTIS - Asylum (Drakkar Productions - 2024)

Gli Umbra Noctis sono una formazione lombarda che in quasi vent’anni di attività ha realizzato tre full-length e qualche altra release come…
8.5
Alternative MetalIndustrialRecensioni

DEATH2PIGS - The beast is yet to come (Musical Break Records - 2024)

I Death2Pigs sono un gruppo nostrano che punta dritto al viscidume generazionale, diciamo mondiale, fatto di potere, di individualismo, della paura del…

Lascia un commento