Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - - Ă - '






Speciale Artist Worxx (Germania)

La Artist Worxx non è un’etichetta musicale, bensì un’agenzia di promozione che si occupa di una miriade di case discografiche per lo più tedesche ed americane. Oggi vi presentiamo quattro release piuttosto interessanti e molto differenti l’una dall’altra.

- Ultimatum “Into The Pit”

Gli Ultimatum sono un gruppo di thrash metal americano che vanta un’esperienza più che decennale. “Into The Pit”, al contrario, è l’album che vede il come back della band dopo un’assenza di ben sei anni. L’album è semplicemente impressionante. Un album do vero thrash metal senza se e senza ma. Come si suonava negli ottanta, ecco… Qui c’è davvero un festival di riff, di tempi stoppati e una potenza deflagrante. Insomma se avete amato Exodus, Torquinet, Vengeance Rising, Megadeth, Overkill e Forbidden gli Ultimatum sono il gruppo che fa per voi!

- S.I.N. “The 13th Apostole”

I S.I.N. sono un gruppo di white metal piuttosto noto negli States dove il genere è molto più popolare rispetto al vecchio continente. Il gruppo nasce agli inizi del millennio ed ha già all’attivo due album. “The 13th Apostole” è un concept che riguarda la storia degli apostoli e della loro azione di evangelizzazione del mondo di allora. L’album è molto bello, affascinante e pieno di pathos. Inoltre, si tratta di un concept-album non palloso come spesso lo sono album di questo genere. E’ un album ben costruito partendo da una perfetta sincronizzazione fra testi e musica. Comlimenti…

- X-Sinner “Fire It Up”

Che hanno rubato un master agli Ac/Dc oppure ai Black Crowes. Incredibili le similitudini con questi gruppi che si notano ascoltando “Fire It Up”. Spero soltanto non si tratti di una operazione di mero plagio. Certo la musica che esce invita a dimenarsi, a ballare, a gioire, a esprimere la propria gioia di vivere. Ecco il vero senso di un album come “Fire It Up”: un album per ascoltare buona musica senza pretese. E ogni tanto ci vuole. Parola mia!

- Whitecross “Nineteen Eighty Seven”

Questo album non è purtroppo il nuovo album degli Whitecross, leggendario gruppo di white metal statunitense degli anni ottanta, ma la riedizione di materiale appartenente appunto a quella decade aurea per l’havy metal. E gli Whitecross suonano anni ottanta/nwobhm alla grande. Riff imponenti, rocciosi e armonici. Una voce da vero metal screamer. Una potente base ritmica. Un mood da defender incalliti. In breve, white metal da combattimento. Lo so che è un controsenso…ma le cose stanno proprio come le ho descritte. Gli Whitecross non sono certamente come gli Stryper. Non offrono certo l’altra guancia.

Volete sapere di più su queste release ed altre? Allora cliccate su www.artistworxx.de e avrete la possibilità di conoscere un incredibile catalogo di gruppi.

emanuele gentile

<<< indietro


   
Scuorn
"Parthenope"
Deadsydän
"From The Ashes"
Kreator
"Gods Of Violence"
Killsorrow
"Little Something for You to Chose"
Old Rogerĺs Revenge
"The Sea Lane"
An Autumn For Crippled Children
"Eternal"
MalClango
"MalClango"
Meraine
"Meraine"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild