Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '






5 Buoni motivi per essere scaraventati in un metal Festival
Brutal Assault version


Ok, cari amici, ci siamo. Siete arrivati al momento della Crisi. Quel momento in cui, da veri metallers accaniti, avete riempito casa di cd e vinili fino al soffitto, non vi perdete neanche un concerto in un raggio di 150 km e i tipici discorsi che fate il sabato sera davanti a una birra oscillano fra il denigrare l'ultimo album di una delle band storiche del genere e lamentarsi che 'la scena musicale italiana è morta'. Siete in quella parte della vostra metallica esistenza in cui tutto questo non vi basta più. E allora voi, da bravi capelloni e barboni quali siete, vi rendete conto che la cosa che vi incoronerà a grandi conoscitori di ogni sfaccettatura del metal business, la cosa che vi etichetterà come vero cultore della musica del diavolo, la cosa che allontanerà da voi ogni dubbio di poserità (perdonate il neologismo) è un braccialetto.
Esatto amici: quello che manca alla vostra x-nnale esperienza da musicofili è un festival estivo con i controcazzi.
Sapete quei festival di cui si parla tanto, dove la gente beve praticamente 24h su 24h perdendo ogni possibilità di mantenere un fegato sano fino ai trent'anni, dove un momento prima fai un headbanging sfrenato e il momento dopo viaggi sulla testa di circa un miliardo di persone, dove fai amicizia con i tuoi vicini di campeggio per via della t-shirt che indossano o perché ti prestano un martello (o un anfibio) per montare la tenda, dove sei capace di farti quattro ore di concerto ininterrotto sotto la pioggia, nella palta, per poi correre alla sessione autografi del tuo gruppo preferito e infine cadere stremato per terra poiché le gambe entrano in sciopero illimitato.
Ecco, quelli.
Vi ho solleticato la curiosità? Volete saperne di più? Bene. Siete dunque pronti a leggere i cinque buoni motivi per partecipare ad alcuni dei più importanti festival estivi europei. Cominciamo dal:

Brutal Assault
August 07 – 10 2013
Josefov – Repubblica Ceca


1) Amate il metal pesante, le chitarre distorte, le voci urlate, i grugni incazzati, le croci rovesciate e in genere tutti quei generi incrucugnati e fondamentalmente sconosciuti? Allora non dovreste neanche leggere gli alti 9 punti, ragazzi. Venite e basta. Volete sapere perché? Aborym, Alcest, Anthrax, Behemoth, Borknagar, Carcass, Carpathian Forest, Cult of Luna, Devildriver, Dying Fetus, Fear Factory, Hatebreed, Ihsahn, In Flames, Malevolent Creation, Marduk, Meshuggah, Opeth, Orphaned Land, Testament, Trivium, Voivod nella lineup. E sono solo i nomi più famosi.

2) Una vacanza non è una vacanza se non vi portate la vostra dolce metà. Ahia. Come godersi ben 4 giorni di concerti per un totale di più di 48 ore di musica quando la donna con cui condividete la vita odia ogni singola schitarrata le avete mai fatto ascoltare (perché ammettetelo amici, ammettetelo che avete cercato di convertirla all'unica vera religione del metallo.). Niente paura: il Brutal Assault si tiene a Josefov, piccola cittadina della Repubblica Ceca a un'ora e mezza di macchina da Praga.
Aspettate: si tiene esattamente in Josefov, più precisamente nella piazza centrale della fortezza militare, un'antica e affascinante opera architettonica di fine del settecento. L'intera cittadina è un piccolo museo a cielo aperto immerso nella natura. Quindi, invece che relegare la fidanzata/moglie a semplice portazaino e rischiare pesanti litigi per tutta la durata della manifestazione, datele la macchina fotografica e mandatela allo sbaraglio per un'alternativa vacanza culturale.

3) Cos'è un concerto senza una buona birra? Lo sanno bene i cechi che riempiranno le strade che attraversano il festival di stand per rifornirvi di ogni bevanda e cibaria voi vogliate. Non dovete praticamente allontanarvi dai palchi per fare uno spuntino.

4) Certo che però farsi 48 ore di concerto in quattro giorni è al limite della resistenza fisica di ogni essere umano. Ecco perciò che il Brutal Assault ha disposto un area relax a 5 minuti dagli stages per schiacciare un pisolino, bere altra birra (!) chiacchierando con persone da tutto il mondo, fare shopping (potete trovare il Metal Market, con più di 50 stand dove potrete trovare di tutto, dai cds ai vestiti) e addirittura guardare un film all'Horror Cinema House (di cui avrete sicuramente colto il genere di spettacoli in programmazione). Infine, last but not least, potreste addirittura rischiare di parlare con il vostro gruppo preferito al Meet and Greet realizzato apposta per voi seguaci del metallo.

5) Fantastico, vero? Mi direte sossoldi. Mah, neanche tanto. Considerando che in quattro giorni vederete ben 70 bands con meno di cento euro a ticket, direi che è molto conveniente, persino se aggiungete al budget i soldi del viaggio. Sul sito del festival troverete tutte le informazioni logistiche per il viaggio e il pernottamento. Se ci tenete al risparmio potete decidere di pernottare nell'area camping a 300 metri dall'area festival. Non dormirete molto, lo ammetto, ma sarete nel vero punto centrale della manifestazione. Garantito.

Non vi ho ancora convinti? Allora vi rimando al sito www.brutalassault.cz per maggiori informazioni. Se invece non vedete l'ora di partire dopo tutto quello che ho raccontato, beh, direi che siete dei veri metalheadz!

Sere

<<< indietro


   
Immolation
"Atonement"
Blue Hour Ghosts
"Blue Hour Ghosts"
Devil’s Hound
"Depressive Letters"
Frode Hovd’s Aldaria
"Land Of Light"
Battle Beast
"Bringer Of Pain"
Virgin Steele
"Visions of Eden"
Overkill
"The Grinding Wheel"
Virgo
"Virgo"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild