Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '






Scar Tissue - Autobiografia del leader dei Red Hot Chili Peppers (Anthony Kiedis, Larry Sloman, Scar Tissue, collana Strade blu, traduzione di Giuliana Picco, Mondadori, 2005. pp. 453)

Anthony Kiedis ci racconta un storia, un qualcosa di profondo e interessante, non la solita biografia autocelebrativa di una band, ma la storia di un uomo, della sua morte e resurrezione, caduta e volo, di un rocker che ha dovuto affrontare il mostro della droga.

Scar Tissue analizza la vita di Anthony fin dal principio, l’infanzia difficile, una madre che deve fare anche da padre e un padre che si rivela soltanto un pessimo amico. Tutto comincia dal Michigan, nord-est degli USA, un piccolo paesino e un ragazzo con sogni troppo grandi da realizzare nel posto in cui vive, il trasferimento a hollywood, la formazione della band, e il continuo scontro/incontro con il mondo della droga e della sessodipendenza. Ma qual’è il senso piu profondo che possiamo trarre da questo libro?

Scorrendo le pagine che parlano del periodo prima della disintossicazione definitiva (avvenuta dopo Californication) ritroviamo un uomo distrutto, spesso schiacciato dal successo o dalla sua mancanza, che perde l’innocenza con la convivente del padre a soli dodici anni, e che in una strada burrascosa in continua caduta trova la salvezza solo e soltanto nella musica. Una storia rock fin nel profondo, dove l’unica costante è la voglia di riscatto, di riapertura al mondo, una realtà dipinta in maniera cruda che racconta vicende cruente, come il periodo di Anthony nell’esercito della salvezza, legato ad un letto a combattere i suoi fantasmi, senza poter fuggire, le lotte con gli spacciatori, la morte di persone care, un libro intenso e a tratti anche pesante proprio come a volte può essere la vita, ma un libro che di certo non ha paura di dire la verità, una verità personale, quella di Anthony, dove la musica ha funzione salvifica, e la voglia di purificazione vince l’abisso della tossicodipendenza. Anthony racconta in un modo che cattura, che fa vivere secondo dopo secondo l’esperienza di essere lì in quel momento con lui davanti a gioie e dolori, disastri e miracoli che una vita straordinaria nella los Angeles degli anni ottanta può regalare. Un libro che dipinge la realtà di Kiedis cosi com’era, un libro da avere e da gustare più e più volte fino ad avere la certezza di essere rinati proprio come Anthony. Buona lettura.

Stefano Cece

<<< indietro


   
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild