Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '






Rock Around the World pt.4
Speciale Asia


Il nostro viaggio termina in Asia. Speriamo che ROCK AROUND THE WORLD vi abbia permesso di conoscere meglio ciò che succede nell’intrigante modo del heavy metal contemporaneo.

Catafalque “Dialectique” (Ctf Records)
La possibilità di registrare album con standard internazionali è oramai una possibilità a disposizione di tutti i gruppi del mondo. Oramai in questo settore è avvenuto un generale livellamento. In alto oserei dire… Basta ascoltare il Cd dei turchi Catafalque per accorgersene. Non sembra provenire dalla Turchia, ma da un paese a c.d. “tecnologia evoluta”. E’ un album che rispetta in pieno gli standard internazionali e non fa capire dove è stato registrato e prodotto. Venendo al gruppo c’è da dire che si tratta di una band capitanata da una cantante donna. I risultati potrebbero esser ancora migliori se la cantante non avesse un registro un po’ flebile e senza forza. Un cantato decisamente più “rough” avrebbe sortito effetti più corposi. Nonostante tutto, il Cd intitolato “Dialctique” si fa sentire. Sonorità fra Evanescence, Lacuna Coil e Leave’s Eyes. Ma con una minore incidenza gotica e un sound più havy metal classico. Il mood è piuttosto scuro. Non privo di un certo fascino. Dovrebbero solo registrare alcuni aspetti e credo che potrebbero diventare un gruppo competitivo. Ecco avrebbero bisogno di un producer capace di farli spiccare il volo…
http://www.myspace.com/catafalquetheband

Outrage “Outrage” (Victor Entertainment Inc.)
Questa si che è una bella notizia. Finalmente ritorna alla piena attività la più importante metal band giapponese dopo i Loudness. Signore e signori gli Outrage. Il gruppo vanta una ventennale esperienza e quasi mai è riuscito ad andare fuori dall’Impero del Sol Levante. Un caso molto comune per i gruppi giapponesi che sembrano prediligere la comodità della patria piuttosto che cercare notorietà all’estero. Eppure, credetemi, il Giappone ha una pletora di gruppi metal che potrebbero far davvero male. Il nuovo album degli Outrage, un classico quartetto, è stato prodotto da Fredrik Nordstrom ed è una bomba. Come posso situarvi il sound degli Outrage. E’ un po’ difficile. La base è il tipico sound maideniano che viene stravolto da un muro di suono thrash metal. Che tempi stoppati ragazzi. E qui e la si notano autentiche calate di cemento armato alla Manowar. Una cosa è sicura. La produzione eccezionale vi farà esplodere poiché gli Outrage sono maestri nel comporre brani d’impatto e dalla dinamica adrenalinica che… Per me “Outrage” è il migliore album del 2010!
http://www.outrage-jp.com

Ozge Ozkan “In Your Heart” (Ctf Records)
Ozge Ozkan è la cantante dei Catafalque, mentre “In Your Heart” rappresenta il suo debutto come artista solista. Dimenticatevi del sound gothic dei Catafalque. Qui Ozge Ozkan ci propone un’offerta musicale decisamente differente rispetto al succitato gruppo. Fin dalle prime note di “in Your Heart” si nota subito l’amore per la bionda lead singer turca per la New Age e certo rock sofisticato. Il risultato non è niente male. Ozge Ozkan ha una bella voce. Calda. Pastosa. Umbratile. Versatile. Tutto questo fa ben risaltare i brani che scorrono via piacevolmente. Forse non c’è quel guizzo geniale oppure un brano “single”. Tuttavia, “In Your Heart” ha una bella coerenza e consistenza. Diciamo che si tratta di un album da allenamento per provare soluzioni da ritenersi utili per l’avvenire. Due indicazioni per Ozge Ozkan. Utilizzi maggiormente certe influenze di musica tradizionale. Perché non usare un’orchestra, magari di soli archi? Vedremo cosa ci riserverà il futuro…
http://www.ozgeozkan.com

Voodoo Kungfu “The Same” (Autoproduzione)
I Voodoo Kungfu sono un gruppo che proviene dalla Cina, ma un membro proviene dall’Italia, un altro dalla Svezia più un manipolo addirittura dalla Mongolia! In breve, abbiamo a che fare con l’Onu dell’heavy metal. Il risultato di questo “melting pot” è molto positivo. Al dir poco entusiasmante. Quello che combinano i Voodoo Kungfu è da applausi a scena aperta. Da una rilettura di tutti gli stilemi metal odierna nasce un genere nuovo. Si nuovo. La base di partenza è sì l’heavy metal. Ma l’architrave del sound è mediato dalla musica tradizionale cinese. Cioè su strutture, armonie e scale cinesi i Voodoo Kungfu “cinesizzano” (che orribile neologismo-nda) il metallo pesante. Avete capito la genialità del gruppo di Pechino. E’ un nuovo mondo. Un mondo che nasce dalla contaminazione fra generi e culture differenti. Se proprio devo dare una definizione io catalogherei i Voodoo Kungfu come “World Metal Music”. Sono davvero in gravi difficoltà a continuare la recensione poiché “Voodoo Kungfu” è un album da ascoltare e le parole non possono fare molto nel caso specifico. Ascoltateli con somma urgente! Forse qualcosa di nuovo è nato! Finalmente…
http://www.myspace.com/1voodookungfu

Emanuele Gentile

<<< indietro


   
Immolation
"Atonement"
Blue Hour Ghosts
"Blue Hour Ghosts"
Devil’s Hound
"Depressive Letters"
Frode Hovd’s Aldaria
"Land Of Light"
Battle Beast
"Bringer Of Pain"
Virgin Steele
"Visions of Eden"
Overkill
"The Grinding Wheel"
Virgo
"Virgo"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild