Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Vexed
:: Vexed - Hellblast Extinction - (Ashen Productions – 2006)
I Vexed sono una band milanese e questo che vi sto per descrivere è il loro quarto album.
Questo “Hellblast Extinction” è caratterizzato da sedici canzoni di matrice thrash estremo, simile al thrash a cui ci avevano abituato band come: Kreator (di cui troviamo come quinto brano di questo album la cover di “Pleasure To Kill”) e Destruction.
I testi dei brani di questo “Hellblast To Extinction” sono alcuni in inglese e altri in italiano, inoltre sempre in questo album sette dei brani sono in versione live.
Tutti i brani che formano questo album sono tutti davvero interessanti, molto violenti e mai ripetitivi!
Molto consigliato a tutti gli amanti del thrash più estremo!

Voto: 7.5

Pax (Antonluigi Pecchia)

Contact
Vexed c/o Anger Music
Via del Longino, 23
21011 Casorate Sempione (VA)
www.vexed-web.tk
vexed@angermusic.it
www.myspace.com/vexedweb
:: Vexed - Violent Blast Metal – MCMXCVI-MMVIII Italian Warfare - (Anger Music – 2008)
I Vexed per festeggiare i propri dodici anni di carriera hanno fatto le cose in grande. In un portacartucce in metallo (limitato a 111 copie numerate a mano) , uguale in tutto e per tutto a quelli utilizzati dall’esercito italiano, hanno raccolto l’intera propria discografia e non solo. Infatti oltre ai cinque album pubblicati, Endless Armageddon (2001), Nightmare Holocaust (2003), Destruction Warfare (2004) e Hellblast Extinction (2006), troviamo Necromaniac Blood (2007) pubblicato a nome Evilnasty e la musicassetta di Spirit In Obliveon degli Alea Jacta. Attraverso i quattro album dei Vexed si può vedere come la band sia stata in grado di evolvere il proprio sound senza però perdere la violenza e l’intransigenza sonora che ne aveva caratterizzato gli esordi. Si tratta di quattro ottimi esempi di thrash ignorante e grezzo (quello che una volta si definiva black metal) in grado di reggere il confronto con i grandi classici del metal estremo italiano firmati Necrodeath, Bulldozer e Schizo. Se questi cd da soli già meritano di comparire nella vostra discografia, i lombardi aggiungono sul piatto l’unica opera firmata Evilnasty (gruppo che vede nelle proprie file membri dei Vexed), Necromaniac Blood. Le sonorità variano al quanto rispetto a quelle della band originaria, trattandosi di black metal più vicino stilisticamente a quello degli anni 90 che a quello anni 80. Tutti questi cd sono inseriti in bustine contenti copertine delle dimensioni di un 45 giri. L’album degli Alea Jacta è invece in formato musicassetta e presenta sonorità black simili a quelle dei Dissenction. Se tutto questo è la parte squisitamente musicale, il cofanetto contiene anche una t-shirt, un adesivo, delle foto, una spalletta e un poster. Se un’opera del genere fosse stata messa in vendita dai Metallica o da qualche altro gruppo blasonato del panorama metal internazionale, fiumi di inchiostro sarebbero stati versati… Non fatevi sfuggire questo cofanetto sia per i contenuti musicali, sia per la “confezione”, anche perché il costo è relativamente basso (se fosse stato griffato Metallica sarebbe costato 4 o 5 volte tanto…).
Voto: 9/10
g.f.cassatella

Contact
http://it.geocities.com/vexedblackthrash/
www.myspace.com/vexedweb
www.angermusic.it
:: Vexed - Void MMXII - (Punishment 18 - 2012)
Tornano dopo un lungo silenzio durato ben sei anni i Vexed. Probabilmente le attenzioni del padre-padrone della band, Mik, in questi anni sono state catturate dai “cugini” Longobardeath, ma fortunatamente Void MMXII è qui. Sin dalle prime note ci si rende conto che questo è il disco meglio prodotto dalla band, il che va intenso in senso relativo e non assoluto: i fan non si preoccupino, i Vexed sono ancora un gruppo con pochi fronzoli. Superata l’intro, la prima mazzata “Void-H-FOg” ci ricorda come i lombardi siano tra i migliori esponenti italici di quelle sonorità thrash che ai vecchi tempi venivano definite black metal. Idem per la successiva “Blood Fucking Thrash”, song che cede il passo a “Black ‘n’ Roll”, canzone che sin dal titolo lascia intendere i contenuti. Proprio questo brano mette in evidenza come l’attività di Mik e compagni con i Longobardeath abbia in qualche modo influenzato anche i Vexed. Ma le sorprese non finiscono qui, andando avanti con l’opera la matrice punk-rock non si perde. Il risultato è un album più vario dei predecessori, forse un po’ disomogeneo. L’idea che mi sono fatto è che le 15 tracce siano state scritte in periodi differenti. Se da un lato viene un po’ a perdersi la compattezza dei lavori precedenti, dall’altro si guadagna una maggiore varietà che non annoia l’ascoltatore. Certo il fil rouge che congiunge i tredici tasselli è la violenza, da questo punto di vista nulla è cambiato. Così come non è venuta meno la tradizione di inserire sampler tratti da film. In definitiva un buon album che evidenzia in egual modo tradizione e voglia di cambiare, ma che soprattutto riporta in auge i Vexed, una delle band più ingiustamente sottovalutate del panorama nostrano.
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact:
www.myspace.com/vexedweb
www.angermusic.it
www.punishment18records.com
<<< indietro


   
Le Jardin Des Bruits
"Assoluzione"
Fragore
"Asylum"
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild