Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Vanexa
:: Vanexa - Too Heavy to Fly - (Punishment 18 Records/Black Widow - 2016)
Anche se l’industria discografica attraversa una fase ‘nuova’ e con pochi soldi che circolano (o meglio, che circolano per pochi!), è sempre gradito il ritorno di una delle più importanti band della scena Heavy Metal tricolore: i Vanexa nacquero a Savona nel lontano 1978, proponendo un sound tipicamente britannico sulla scia della NWOBHM e debuttando con l’omonimo “Vanexa”. Diversi brani della band sono stati inseriti in diverse compilation negli anni ’80! Il secondo disco (“Back From the Ruins”) è uscito nel 1988, ed è diventato pietra miliare del metallo made in Italy; successivamente, dopo una pausa la band ritornò nel 1994 con “Against The Sun” con la voce di Roberto Tiranti (Labyrinth, New Trolls, etc.). Ma parliamo di questo nuovo album! E partiamo dalla copertina, in stile fumetto… che al sottoscritto è sembrato un aereo schiantato in una qualsiasi puntata del cartone animato Lupin (soprattutto delle ultime serie); parlando della proposta musicale, “Too Heavy to Fly” non deluderà i fan della band e gli amanti dei suoni più classici; già con la prima e omonima traccia si percepisce la direzione intrapresa ; infatti, il brano è diretto ed efficace, un singolo perfetto per sintetizzare la proposta… pertanto, è giusto citare chi va a completare la formazione dei Vanexa – ebbene, oltre ai due superstiti della line-up storica (Bottari e Pagnacco), abbiamo i più “recenti” Artan Selishta e Pier Gonella (sapete con chi ha suonato, vero?) e la new entry – dietro il microfono – Andrea Ranfagni (che con la sua voce dona melodia ai brani). In questo disco, la band si muove tra l’heavy metal (un po’ meno, onestamente) e l’hard rock (un po’ di più), curando gli assoli di chitarra e grazie alla voce melodica di Andrea. In brani come “It’s Illusion” e “A Tarantino Theme”, la band si destreggia tra le sonorità più hard rockeggianti (sempre in stile anni ’80); subito dopo c’è “In the Dark”, intermezzo (acustico) strumentale, che apre per “Kiss In the Dark”: questo brano, mi ha ricordato (addirittura) i White Lion di “Big Game”! Segue “Paradox”, uno dei pochi pezzi tipicamente NWOBHM… e poi, nella conclusiva “The Traveller” è partecipe (alle tastiere) Ken Hesley degli Uriah Heep – e il suo tocco si sente, eccome! Concludendo, “Too Heavy to Fly” è il classico disco che si ascolta facilmente; un album ben suonato e soprattutto suonato per divertirsi e divertire; forse è meno heavy e più hard rock del solito… ma poco importa! Infatti, il sottoscritto ve lo suggerisce – a voi (però) la scelta conclusiva!
Voto: 7/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/Vanexa-137012472977746
<<< indietro


   
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"
Downcast Twilight
"Under the Wings of the Aquila"
The Match
"Just Burn"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild