Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Thegiornalisti
:: Thegiornalisti - Vecchio - (Boombica - 2012)
Si può essere nostalgici di un’epoca che non abbiamo vissuto? Sentire di amarla e cercarla tra gli accordi di una canzone e filtrarla in uno scatto effetto seppia fingendo che sia tutto naturale… direi di sì, considerando le moderne tendenze al vintage e a tutto ciò che può essere ri-spolverato; ed è proprio in questo contesto che con questo gusto un po’ retrò tendente al brit-pop e in parte alla musica italiana degli anni 60-70 che i Thegiornalisti registrano “Vecchio”, il loro secondo album ufficiale, niente meno che ad Abbey Road.
Dodici tracce dall’apparente semplicità compositiva che si apprezzano del tutto dopo un assaggio attento e misurato proprio come si fa con una bottiglia di vino “invecchiata” per apprezzarne tutte le sfumature e finanche l’importanza della polvere che le ricopre (“La tua pelle è una bottiglia che parla e se non parla vado fuori di me”). Ed allora canticchiare “Il Tradimento” come fosse “Being for Benefit of Mr.Kite” dei Beatles è del tutto naturale, il suono scanzonato delle parole è lo stesso e il timbro vocale altalenante ne richiama l’attitudine, così come non possono non ritornarci in mente i racconti della vita di tutti i giorni di Sergio Caputo quando si ascolta “Una domenica fuori porta”, quarta e bellissima traccia dei Thegiornalisti, una polaroid sfocata ritrovata in fondo al cassetto dei ricordi, quanti ricordi! Così intima e delicata appare “Diamo tempo al tempo”, immediata e subito familiare da diventare tua al primo ascolto, così spudoratamente lennoniana da sembrarne un tributo, un omaggio…
L’ironia scanzonata e pungente dell’intro di “Guido così” introduce uno dei pezzi più caratterizzanti di “Vecchio”, costruzione ritmica perfetta, il bel cantato e testo per niente banale, riflessivo piuttosto – come nella maggior parte delle dodici tracce; pezzi come “E che ci vuoi fare” e “I Gatti” riprendono il filo dei discorsi lasciati sospesi anni addietro da cantautori come Gaetano e riportati in auge da questa giovane band romana, pezzi che al primo ascolto lasciano un po’ nell’indecisione ma che poi non ti levi più di testa. I Thegiornalisti non reinventano né reinterpretano, sono autori di pezzi che del “Vecchio” hanno tutto il buono, tutto ciò che rimpiangiamo di non aver vissuto. Nostalgia a parte, ottima resa musicale, testi che sono racconti di vita e intime emozioni, fuori dal tempo e del resto, come recita la title track, “… vorremmo fare di più ma il tempo è contro di noi”.
Voto: 7/10
sara centaro

Contact:
www.facebook.com/thegiornalisti
www.thegiornalisti.it
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild