Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Theatre of Tragedy
:: Theatre of Tragedy - Musique - (Metal Mind – 2009)
Ci sono degli album che rappresentano per un gruppo il punto di non ritorno. Nel caso dei Theater Of Tragedy, questo coincide con Musique (2000). Dopo tre album di assoluto valore in ambito doom-dark\\gothic, con il quarto disco arriva la svolta. Cambio di etichetta, non più la Massacre, ma la più potente Nuclear Blast. Non più sonorità oscure,ma elettroniche. Quanto queste due cose siano ricollegate tra loro non lo saprei dire. Ma azzarderei che non lo siano molto. La Nuclear Blast sa vendere meglio un album metal (soprattutto in quegli anni in cui erano ancora più rigide le barriere tra i generi) che non uno d’elettronica. Il secondo indizio è dato dal passaggio all’elettronica di più di un gruppo in quegli anni, dai Paradise Lost ai Samael, passando per i Moonspell. Tutti in modo diverso, tutti più o meno influenzati dai Depeche Mode. Al di là delle ragioni che hanno portato alla svolta, resta un disco che, per chi come me aveva amato i primi tre album (in particolare l’esordio), non è a livello dei suoi predecessori. Troppo pop, troppo melodico e scontato. Troppo noioso. Certo la notorietà del gruppo al di fuori del circuito metal è cresciuta, ma si è spenta nel giro di due album (questo e Assembley). Tant’è che nel 2003 Liv Kristine (vera icona che raccoglieva intorno a sé tutte le attenzioni) abbandona la band per iniziare una carriera solista. Ai suoi ex compagni non è rimasto che il tentativo di riconquistare i vecchi fan con un parziale ritorno al passato (Storm e Forever Is The World, 2006 e 2009). Se non siete collezionisti della band, lasciate perdere questa ristampa e dirottate o su Aégis (1198, per molti il migliore album del gruppo) o sull’esordio omonimo del 1995, il mio preferito.
Voto: 5/10
g.f.cassatella

Contact
www.theatreoftragedy.com/
www.myspace.com/pagesoftragedy
www.metalmind.com.pl
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild