Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - The German Panzer
:: The German Panzer - Fatal Command - (Nuclear Blast - 2017)
Se prendete il (neo) presidente americano e quello russo, poi aggiungete un dittatore coreano ed altri “personaggi” di Stato, e magari anche prostitute, armi, droghe e tanto buon speed metal, cosa ottenete? Tranquilli, non è una barzelletta, ma semplicemente la simpatica copertina del nuovo disco dei The German Panzer (ora meglio conosciuti come Pänzer, ma la sostanza non cambia), la band tedesca nata dai componenti di (ex) Accept e Destruction. Ricordate? Ne avevamo già parlato in occasione del disco d’esordio nel 2014, valutato con 7/10 su queste pagine. Bene, e cosa troveremo in Fatal Command, copertina ironica a parte? Pure Fucking Heavy Metal... semplice, no? Così si descrivono i nostri “discepoli” del metal anni ’80 – un gruppo di veterani della vecchia scuola heavy! In parole povere, la band ci propone un buon metallo tradizionale; musica suonata con passione e devozione, da una band che vede l’aggiunta in line-up di V.O. Pulver e Pontus Norgren (Hammerfall). Le vibrazioni energetiche che sprigionano i brani di questo nuovo disco sono esaltanti; i crucchi non nascondono l’amore per i Judas Priest e – perché no – i suoni spesso si trovano a metà strada tra le due band madri (in Mistaken ci sono anche cori nello stile del power nord-europeo). L’heavy metal energico e spesso veloce (e dal forte gusto retrò) spinge sia sulle massicce chitarre, che sulla voce di Schmier; l’album scorre con vero piacere, con la voglia di alzare il volume dello stereo a “manetta” (come si diceva una volta). Nonostante sia un disco del 2017, non ci sono brani “filler”, ma ben undici schegge minacciose e cariche di vero metallo pesante e melodie al punto giusto. Per precisare, non ci troviamo di fronte ad un capolavoro del genere, ma siamo comunque dinanzi ad un ottimo disco! Sono indeciso su quale traccia citare, perché la maggior parte dei brani merita di esser riportata… ma sì, facciamo un bel giochino: lucidate le borchie e i giubbotti di pelle, e poi accorrete a comprare Fatal Command, così ne riparliamo (su, su!).
Voto: 8/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/TheGermanPanzer
www.nuclearblast.de/panzer
:: The German Panzer - Send Them All to Hell - (Nuclear Blast - 2014)
Al giorno d’oggi c’è tanta, tantissima differenza tra i dischi suonati per moda e i dischi suonati con professionalità e (soprattutto) con passione; tra questi ultimi ci sono sicuramente i (The German) Panzer, il power trio teutonico composto da ben tre leggende del mondo heavy metal tedesco e non solo! Infatti, alla voce e al basso abbiamo Schmier (dei Destruction), alla chitarra Herman Frank (degli Accept) e alla batteria Stefan Schwarzmann (sempre Accept). Nati da un’idea del batterista, il trio si ritrova in breve tempo a comporre e registrare un album… e dopo aver trovato un nome d’impatto (però sottolineato con ‘The German’ per motivi legali, causa omonimia), la nuova band teutonica ci/vi delizia a suon di puro Speed Metal (alla vecchia maniera)… poco importa che la copertina non sia tanto originale, vero? Per descriverlo in poche parole, prendete il classic/speed metal (sempre old school naturalmente) degli Accept e mescolate con una buona dose di thrash (alla Destruction per esempio), ed ecco a voi “Send Them All to Hell”! L’album è composto da dieci brani che non lasceranno indifferente nemmeno l’ascoltatore medio; naturalmente, non si parlerà mai di originalità, ma solo di musica suonata con vera passione. I brani sono sempre rocciosi ed accattivanti, scorrono con irruenza e si lasciano ascoltare gradevolmente; qualcuno ‘chiederà’ qualcosa in più da questa band, ma credo che siamo dinanzi pur sempre ad un disco onesto e da avere. Accenno a volentieri “Hail and Kill”, mid-tempo molto vicina al sound degli Accept, “Freakshow”, traccia schizoide, che riporta il classic metal a mescolarsi con il sound dei Destruction, e tanti altri episodi interessanti, che vi invito ad ascoltare e ad apprezzare, tralasciando anche i giudizi di noi scribacchini. Il disco è suonato con passione (l’ho scritto diverse volte) e si sente… divertitevi e alzate il volume, per me questo primo disco dei Panzer è ok!
Voto: 7/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/thegermanpanzer
www.nuclearblast.de/thegermanpanzer
<<< indietro


   
Venom Inc.
"Avé"
Raging Fate
"Gods of Terror"
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild