Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Terzacorsia
:: Terzacorsia - Sogno o realtà - (Music Force - 2016)
Gli EP, una vera svolta. Le compilation o i sampler, meglio ancora. Dopo aver passato buona parte della vita da fruitore a cercare i dischi (magari in vinile), la lunga distanza, l’approfondimento, ora torno indietro – com’è inevitabile – riacquisendo il livello di “fruitore radiofonico”, come si sarebbe detto una volta. Sto scherzando, ma neanche troppo. In effetti, la proposta dei Terzacorsia è quanto di più lontano da quanto proponiamo in genere su queste pagine, e anche stavolta la Music Force si conferma orientata all’indie/pop “ricercato” (eccezion fatta per singoli episodi in catalogo come i rocciosi heavy rockers Impülse, e non è detto che in questo caso la proposta migliore sia quella più vicina ai lidi musicali a noi più congeniti)… ciò detto, ho sostanzialmente apprezzato le soluzioni proposte dal quartetto, forse proprio perché “compresse” in un EP e dunque con buone capacità di sintesi. Provo a descrivervi il loro sound: anni ’80 o forse ‘90? Non lo so... la sensazione di camminare su una spiaggia fuori stagione resta, circondati dai colori freddi ben miscelati in musica da Di Febo e soci. Probabilmente il concetto di “dandy” non è estraneo ai Terzacorsia: lo si capisce dalle linee vocali un po’ situazioniste (e in questo decisamente vicine all’indie rock) e anche da importanti trascorsi quali la partecipazione alla dance opera “Dorian” (appunto…) che li ha visti occuparsi della colonna sonora. A tratti emergono sonorità tipiche di band come Il Genio, ma più su un versante più rock/pop che elettronico… anzi, se proprio ve la devo dire tutta, sui pezzi di “Sogno o realtà” sembra di riconoscere la lezione dei Bluvertigo in salsa moderna, con un po’ di decisi innesti post rock su un incedere danzereccio com’è quello dell’opener “Tempesta”. La successiva “Sudore” ha un taglio più intimista, giocato su un intreccio tra basso e chitarra “in crescendo”, mentre la title track tradisce un po’ di suggestioni gilmouriane sul versante chitarristico che trovano conferma in un altro importante trascorso del gruppo, quello come cover band estemporanea dei Pink Floyd. Altro episodio interessante è la cover di “Amarsi un po’” della premiata ditta Battisti/Mogol, che vede i Terzacorsia cimentarsi in un classico della tradizione tricolore in maniera quasi ri-creativa, aggiungendo ad esso sonorità world e mediterranee. Non so quanto avrò convinto i lettori, certo è che a “Sogno o realtà” va riconosciuto quello che anche i defenders più incalliti definiranno “l’onore delle armi”. Per parte mia, aspetto di intercettare la band dal vivo per scoprire altre sfaccettature della sua multiforme essenza…
Voto: 7/10
Francesco Faniello

Contact
www.facebook.com/Terzacorsia-43177955786
<<< indietro


   
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild