Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Symbolyc
:: Symbolyc - Engraved Flesh - (Autoprodotto – 2008)
Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando i partenopei Symbolyc composero il loro primo promo cd “Wingless”, perché se allora si presentavano come una pseudo-cover band dei Death in questo primo full-leight i ragazzi sono maturati ed hanno cambiato rotta stilistica. Si tratta sempre di death metal ma in questo caso dai risvolti più violenti che fanno riferimento alla scena polacca, in maggior modo a Behemoth (degli ultimi periodi) e Vader. Nove brani spezzacollo compongono questo cd di debutto in cui non traspare traccia di melodia (fatta eccezione per un breve arpeggio acustico contenuto in “Denied”), formato da canzoni dal songwriting complesso in cui, quando è possibile i nostri ragazzi non si sono fatti sfuggire l’occasione di aggiungere attimi epici ed onirici (che rimandano sempre agli ultimi Behemoth), soprattutto per quanto riguarda i soli di chitarra. Le composizioni scorrono molto bene e senza attimi di noia o banalità, segno che la band abbia imparato molto dalla scuola alla quale si ispira. L’unica pecca è che a volte c’è mancanza di personalità ma tutto sommato non è problema. Insomma questi ragazzi ce l’hanno messa tutta per creare un buon prodotto e pare che ci siano riusciti, io ho avuto modo di ascoltarlo e questi sono i miei commenti. Amanti del metallo estremo ora tocca a voi!
Voto: 7/10
Pax (Antonluigi Pecchia)

Contact
www.myspace.com/symbolyc
:: Symbolyc - Engraved Flesh - (My Kingdom Usic - 2009)
Eccoci con questa combo napoletana che ha un sapore molto “scuola polacco/americana”.
Attivi dal 2003 e con 3 promo alle spalle, portano avanti il sacro verbo del sacrificio a cui sono sottoposte tutte le band dello stivale, che vengono snobbate dalla maggior parte delle case discografiche del mercato underground e non, ma che con un discorso di pura attitudine porta avanti il proprio verbo, e con l’ennesima autoproduzione (ristampato ora dalla nostrana My Kingdom Music)- e che autoproduzione..16th Cellar Studio!! - rilasciano un lavoro di pura violenza sonora!!
La produzione è sopra la media, lo studio di Stefano è una garanzia per qualità di suoni, mixaggio e mastering..quindi per quanto riguarda questo punto il full è promosso a pieni voti.
Passiamo allo stile..i partenopei in questione ci propongono un death di pura matrice “pugno in faccia”, figlia del fottuto headbanging, tecnica e cattiveria, ma senza denigrare la melodia sfornata dalle asce su vari bridge e soli(sotto questo punto di vista le influenze di Evil Chuck sono molto presenti).
Ritmicamente parlando siamo sui livelli martellanti di mostri sacri come Vader, Suffocation e Decapitated, quindi un mix di tecnica applicata in ambivalenza sincronizzata con il lato estremo americano del genere.
La prova di Diego sulle linee vocali è veramente monolitica, e in accostamento alla linea compositiva riesce a fondersi in un eccellente figura che al nostro orecchio si tramuta in un mix tra un treno pazzo e un fiume in preda alla furia distruttiva della natura…effetto devastante!!
Tutte e nove le composizioni ci tengono sullo stesso livello d’attenzione, ossia medio/alto..i punti degni di nota particolare sono la opener Dead Inside( se siete felicemente influenzabili, il collo vi farà male dopo il suo ascolto..), e la spacca culi Denied!!!
Ora non mi resta che vederli dal vivo per gustare questa bellissima realtà di questo nostro sud Italia, che a poco a poco stà alzando la testa e ha tantissima voglia di rompere crani alla grande..
Pollice alto!!
Voto: 8/10
Ulderico Amoroso

Contact
www.myspace.com/symbolyc
<<< indietro


   
Venom Inc.
"Avé"
Raging Fate
"Gods of Terror"
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild