Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Susy Likes Nutella
:: Susy Likes Nutella - Love and Rain - (Redemption Records/Audioglobe - 2013)
Firenze, anni ‘90. Il variegato mondo del metal vede susseguirsi vari sottogeneri che richiamano di volta in volta nuovi fans e danno luogo a veri e propri filoni contrapposti tra loro. Quello che non manca mai sono però le voci fuori dal coro, quei gruppi che tentano con tutte le forze di fare qualcosa di diverso senza allinearsi alla massa, o peggio salire sul carro di questo o quell’altro vincitore. In questa sparuta minoranza vanno annoverati i Susy Likes Nutella, autori di un disco dal nome “Pink Evil Jokes” e alfieri di un sound allucinato e personale, figlio di sicuro del rock alternativo a stelle e strisce ma anche di certa vogue ottantiana. In sostanza, un po’ come se i Porno for Pyros si fossero messi a suonare con il chitarrone dei Metallica, con in più le provocatorie liriche di JJ Masini a disegnare un’aura di rispettabilità intorno al combo. Dopo il botto, la band scompare dai riflettori per poi tornare alla ribalta nel 2012, anno della reunion che getterà le basi per questo nuovo disco. Intanto ci sono stati vari progetti in cantiere, tra cui i W.O.G.U.E., suntuosa collaborazione di JJ e Carranza con Steve Sylvester e Freddy Delirio. Non fate però l’errore di bollare i Susy Likes Nutella come band retrò buona per i nostalgici degli anni ’90: il loro sound non è ascrivibile ad un solo decennio, sebbene affondi come è giusto le sue radici nella stessa melma da cui sono venuti fuori personaggi del calibro di Mouse Blasters e That’s All Folks! Ma veniamo al disco… se “Creepy Monkey” ci riporta al passato, con JJ che gioca sulle tonalità care a Perry Farrell, già con “Blue” emerge un nuovo approccio della band, qui più vicina al goth di Fields of the Nephelim e Sisters of Mercy, con uno stile vocale leggermente più cupo. L’ascolto prosegue tra alti e bassi, con la morbosa title-track e l’eccessiva “Plastic Feelings” per poi attestarsi su coordinate inattese con “Lost”, una spiazzante bordata metallica guidata dalla doppia cassa. Di certo, i Susy Likes Nutella danno il meglio laddove il loro sound senza compromessi si attesta su melodie efficaci per quanto sbilenche: è il caso di “Oldman Blues”, con un sound rarefatto che non sentivamo dai tempi di “Mondo Generator” dei Kyuss, di “Time to change”, che richiama una certa fisicità di matrice Depeche Mode , e della conclusiva “The corny song”, l’unione definitiva del rock con le atmosfere rarefatte della wave. Un disco discreto, per una band che probabilmente avrà ancora molto da dire nei tempi a venire…
Voto: 7/10
Francesco Faniello

Contact:
www.facebook.com/pages/Susy-Likes-Nutella/280762651975083
www.myspace.com/susylikesnutella
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild