Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Sunstorm
:: Sunstorm - Sun of Dreams - (Frontiers - 2009)
L’AOR è un genere che sta riprendendo sempre più piede, probabilmente a causa della sua facile “digeribilità” e per la quantità industriale di artisti di grosso calibro che decidono di dedicarsi a questo genere (vedi Mickael Kiske e Michele Luppi). Uno dei gruppi più interessanti di questo panorama di certo sono i Sunstorm, capaci di raffinare hard rock ed heavy metal in un unico genere e renderlo più scorrevole ed orecchiabile. Sun of Dreams rispecchia in pieno queste caratteristiche, con melodie travolgenti che danno quasi sul melodrammatico. Ad esempio “Don’t Give Up” è proprio l’esempio ideale: ritmo, sentimento e quel pizzico di tragicità che non guasta mai. Qualcosa però non mi torna del tutto: le tracce sono tutte molto belle per carità, però hanno quasi tutte quel non so che di già sentito (vedi “The Spirit Inside”, ascoltatela e ditemi se non vi sembra di averla già sentita) che fanno calare molto la stima per questo gruppo. Io non so se è per il genere che, a mio modo di vedere, non ha molto da offrire in più di ciò che già dà, io spero sinceramente che il prossimo album dia un pò più di inventiva, altrimenti rischierebbero già di svanire nonostante i buoni propositi.
Voto:6.5/10
Christian


Il progetto Sunstorm vede principalmente coinvolto il mitico Joe Lynn Turner, mitica ugola del rock melodico con un passato principalmente assieme a Rainbow, Deep Purple e Malmsteen. Nel 2006 l’omonimo album di debutto venne dato alle stampe grazie ai brani scritti dallo stesso Turner durante gli anni ottanta, con in più alcuni pezzi offerti dall’ex Survivor Jim Peterik. A circa tre anni di distanza, per merito dell’egregia Frontiers Records, ecco giungere sul mercato discografico “House Of Dreams”, ovvero il secondo capitolo firmato Sunstorm, dove la splendida voce del buon Joe è affiancata da Dennis Ward al basso, Uwe Reitenauer alla chitarra, Thorsten Koehne alla seconda ascia, Chris Schmidt alla batteria e Gunter Werno alle tastiere. Musicalmente, “House Of Dreams” segue la scia dell’album di debutto dei Sunstorm, restando ancorato ad un rock melodico corredato da sfumature prevalentemente americane e da alcune tracce tipicamente di AOR, in una sorta di mix tra Deep Purple (periodo Slaves And Masters), Rainbow, primo Malmsteen ed infine Survivor. Prodotto impeccabilmente dallo stesso Dennis Ward, nel suon genere e nel proprio complesso “House Of Dreams” è un album assolutamente straordinario, suonato in modo eccellente e capace di rimarcare quelle che sono le doti tecniche e compositive dei musicisti coinvolti. Si parte con “Divided”, song introspettiva ed iper melodica, incentrata su riff energici e graffianti, con un lavoro idilliaco delle tastiere, “Don\\\'t Give Up” a seguire, è un pezzo molto intenso impostato su atmosfere affascinanti quanto penetranti, adagiate su un sound all’avanguardia, “The Spirit Inside” è una canzone dai palpabili connotati poetici, infarcito di sonorità prevalentemente di stampo americano, “I Found Love” invece, è un componimento molto dinamico eseguito con grande rapidità che si districa su sfumature ipnotizzanti. “Say You Will” si adagia su ritmi essenzialmente lenti giovando di una forte componente emozionale, “Gutters Of Gold” recupera uno stile pressoché tradizionale, ma sempre efficace, “Save A Place In Your Heart” pone in luce diverse potenzialità commerciali, mentre “Forever Now” è in assoluto il momento che più rimarca il talento di Joe Lynn Turner. Con “Tears On The Pages” si torna a sonorità ispirate, differentemente la “title-track” mostra il lato più energico della musica dei Sunstorm, rappresentata nella sua totalità dalla conclusiva “Walk On” che pone la parola fine su un disco dal notevole spessore artistico.
Voto: 9/10
Maurizio Mazzarella

Contact
www.frontiers.it
<<< indietro


   
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild