Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Stop Stop
:: Stop Stop - Unlimited - (Stop Stop - 2011)
Facevo i miei soliti giri tra siti e social network vari, quando sulla home di Facebook vedo un videoclip postato da Andy degli Hell In The Club; clicco play e per un attimo rimango sconcertato: Stop Stop, la nuova realtà del hard’n’heavy spagnolo! Ho sempre apprezzato le band spagnole, specie quelle che compongono i testi in lingua madre come Mago De Oz, Avalach etc., ma gli Stop Stop sono a dir poco strabilianti! Stupendo fuck’n’roll, calci agli stinchi, pugni sul muso e via!
Contatto subito la band che gentilmente mi invia il cd che ascolto innumerevoli volte. La giovanissima band spagnola ci propone uno scintillante hard’n’roll che cavalca tutto ciò che di buono c’è stato negli anni passati; riff potenti, melodie e ritornelli da bar notturni fumosi e tanta trasgressione (basta guardare la copertina). In questo “Unlimited”, primo lavoro dei Stop Stop, protagonisti assoluti il cantante bassista Jacob A.M., una specie di Alice Cooper più “alcolico” e potente dalla voce graffiata e sporca, la band che vanta una sezione ritmica poderosa e molto heavy e due chitarristi veramente eccellenti!
Questo bellissimo disco farà contenti tutti i nostalgici amanti di quel glam metal che aveva divertito e sconvolto nei primi anni ‘80 grazie ai Motley Crue e i Twisted Sister, ma negli Stop, insieme alle influenze dei gruppi citati, troviamo anche tanto della componente sleeze più fedele a band come Guns’N’Roses e Cinderella e un pizzico di classic metal che non guasta mai e dà quella marcia in più.
Troverete di tutto in questo album, da canzoni più spedite e dirompenti come le tre tracce d’apertura, in particolare la prima, “Born To Rock”, bellissimo brano veloce (da vedere assolutissimamente il video) a pezzi dalla melodia più soft che ricordano il Cooper degli anni ’80, quello di “Trash” per intenderci, come “Happy Man” e “Regret”.
Questo “Unlimited” ha inoltre un ascolto eccezionale grazie all’immediatezza e alla qualità che la giovane band ispanica è riuscita a far uscire dai propri strumenti.
Semplicemente magnifico!
Voto: 9/10
Antonio Abate

Contact
www.stopstoptheband.com
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild