Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Steve Vai
:: Steve Vai - Where The Wild Things Are - (DVD - Favored Nations – 2009)
Steve Vai in 25 anni di carriera ha collezionato ben 13 nomination ai Grammy (3 vinti), collaborazioni con artisti del calibro di Zappa, Alice Cooper, Motorhead, Satriani, solo per citarne alcuni, eppure sprigiona ancora un’energia notevole quando si trova sulle assi di un palco. Almeno questo traspare dal ricchissimo DVD Where the Wild Things Are. Quando scrivo ricchissimo mi riferisco a quello che Vai sa far meglio, cioè la musica. Due DVD della durata di 2 ore e 40 minuti che riprendono essenzialmente il concerto tenuto dal chitarrista allo State theater di Minneapolis in occasione del uso ultimo tour. Inutile rimarcare l’alta definizione delle immagini e la qualità dell’audio. Il buon Steve, ormai sempre più simile fisicamente a Steve Tyler (stesso chirurgo?), non soffre evidentemente di complessi di inferiorità, e si erige a protagonista incontrastato di questo filmato, pur lasciando un buono spazio soprattutto ai due violinisti che l’accompagnano, Alex DePue e Ann Marie Calhoun. Gli altri musicisti coinvolti sono Bryan Beller (basso), Jeremy Colson (batteria), Dave Weiner (chitarra e sitar) e Zack Wiesinger (lap steel). Il DVD sarà pubblicato anche in versione Blue Ray, mentre l’audio cd conterrà una selezione dell’intera scaletta del concerto. Per quanto riguarda gli extras, troviamo la solita intervista più un documentario. Probabilmente a chi non ama eccessivamente Vai o, più semplicemente la musica prettamente strumentale, troverà indigesto il minutaggio di questo lavoro, mentre per i fan del chitarrista probabilmente sarà sin troppo poco. Comunque la si pensi, ci troviamo innanzi all’eccellenza.
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Difficilissimo poter redigere un articolo su Steve Vai. Cosa posso dire in più rispetto alla tonnellata di articoli già scritti sul genio delle sei corde americano? Scrivere qualcosa su un artista appartenente alla super liga dei musicisti contemporanei appare sempre azione destinata alla fallimento e all’ovvio. Cosa volete vi possa dire, raccontare, argomentare su un doppio Dvd che rappresenta un saggio incredibile di come si debba suonare la chitarra rock ai giorni nostri? Questi due Dvd sono un prezioso tesoro da assaporare come un buon vino d’annata. Piano, piano. Senza esagerare. C’è di tutto e il contrario di tutto. E’ una dichiarazione di amore imperituro nei confronti della regina del rock: LA CHITARRA. Qui la chitarra la fa da padrone in tutti i sensi grazie al genio inarrivabile di un certo Steve Vai. Basta…due Dvd così vanno visti e non usati per parlare “ad libitum” senza senso.
Emanuele Gentile


Contact
www.vai.co
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild