Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Starblind
:: Starblind - Darkest Horror - (Stormspell Records - 2014)
Da qualche anno è ritornata alla grande la ‘moda’ di suonare NWOBHM, e band come Enforcer, White Wizzard, Katana, etc. hanno fatto fortuna! Anche gli Starblind (band svedese) ci propongono un disco con chiarissimi riferimenti a quel sound (e anche sin troppo palesi); la musa ispiratrice di questa band è chiamata Iron Maiden (e il nome della band lo conferma)! Già, e provata ad ascoltate “I Stand Alone”… io sono rimasto senza parole; è spudoratamente ‘copiata’ dalla band citata. Il disco è ben prodotto, molto accurato, i suoni e i brani sono efficaci; si stampano subito in testa… ma ahimè, in diversi brani si ha la sensazione del classico copia e incolla da questo o da quell’altro brano della band di Harris. Le chitarre sfornano riff melodici, triti e ritriti, ma che in qualche canzone riescono ancora a coinvolgerci; un po’ meno ‘attaccato’ ai Maiden è il cantante, che cerca e offre soluzioni differenti, sviandoci – di rado. Ammetto la passione; ammetto la stima (per i Maiden); ammetto le cover band… onestamente mi aspetto che il prossimo disco di questa band svedese percorra strade diverse dal repertorio ”maideniano” (oh mamma, si può dire maideniano?). Anche “Temple of Set”, ci riporta palesemente ai suoni della band di Harris & Co… Interessante invece, è “The Great Hunt”, con riff più hard rock, certo non originalissimi, ma è un punto di partenza per il prossimo disco (cosa che consiglio vivamente agli Starblind). Anche la copertina non è eccezionale, poco accattivante… Peccato per la Stormspell, che mi stava regalando interessanti band. Ripeto, ammettendo che la band si diverta e che ascoltare un disco come “Darkest Horror” sia un divertimento anche per una buona percentuale di fans dell’Heavy Metal, ma l’effetto copia e incolla è troppo evidente e poco convincente; Starblind… rimandati!
Voto: 5/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/StarBlindtheBand
<<< indietro


   
Deflore
"Epicentre"
Where The Sun Comes Down
"Welcome"
Lo Fat Orchestra
"Neon Lights"
Eyelids
"Endless Oblivion"
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"
Full Leather Jackets
"Forgiveness: Sold Out"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild