Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Spread
:: Spread - Anche I Cinghiali Hanno La testa - (Autoprodotto – 2009)
Continua il processo di desertificazione dello Stivale. Stavolta i segnali arrivano dal bergamasco sottoforma di un dischetto di silicio dal titolo Anche I Cinghiali Hanno La Testa, album autoprodotto dagli Spread (Registrato al Tray studio di Inzago e masterizzato al New Mastering Studio di Milano). Il gruppo (Roberto Longaretti - voce, Paolo \\\"Fuso\\\" Fusini - chitarra, Stefano\\\"Ponch\\\" Meli – basso e Paolo Colleoni - batteria) nato nel 1999, ha all’attivo un paio di demo, pubblicati tra il 2002 e il 2004, e partecipazioni a eventi live di rilievo. La sabbia di cui sopra è quella rossa dei Kyuss e in parte quella nera dei Sabbath. Ma qui e là nei banchi sabbiosi si scorgono le figure di Robert Johnson (“Sinfonia N.1”) e degli eroi del prog italico (soprattutto nelle line vocali di “Candia” e “Flambe’”). Sul tappeto stoner poi si inseriscono influenze psichedeliche e indie, che donano al tutto un sapore acido e isterico. Un ottimo lavoro in definitiva che mostra quanto sia altamente competitiva e, soprattutto varia, la scena underground italiana!
Voto: 7,5/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/spreadrock
:: Spread - C\'è Tutto Il Tempo Per Dormire Sotto Terra - (Il Verso Del Cinghiale Records – 2011)
A primo impatto si rimane interdetti senza riuscire a capire se ciò che sta girando nello stereo ci piace o ci infastidisce, è quello che succede con un primo ascolto del nuovo lavoro in studio degli Spread dal titolo ottimista e rassicurante: C\'è Tutto Il Tempo Per Dormire Sotto Terra. Il quartetto bergamasco è al secondo album, dopo il primo che non ho trovato particolarmente interessante, ci riprovano questa volta, unendo sperimentazione, estro, genio e follia. Osano molto musicalmente, impossibile definirne il genere, inutile cercare un filo logico tra le parole in codice dei testi.
Il primo brano è un bizzarro remake di \"Finché la barca va\", il tempo parecchio cadenzato somiglia ad una musica nostalgica cosacca, l\'apologia di un vecchio racconto che dura poco più di un minuto e mezzo. Subito dopo, appiccicata alla cover della Berti c\'è la seconda traccia che irrompe senza preavviso alcuno con chitarra distorta e voci e ritmi alla Primus per questa \"M.C.\'n H.n.F.\". Il disco, masterizzato da Alberto Ferrari (Verdena) che è anche promotore degi Spread nonchè grande estimatore, continua a stupire e a depistare con le successive tracks: in \"Charlie\" le voci pazzoidi e i cori da fattoria distraggono dal fascino armonico di una chitarra che per quanto suoni sempre lo stesso giro è fautrice di atmosfere psychedelic-rock suggestive, linea questa, seguita anche in altri brani, basta saper leggere tra le righe e il gioco è fatto. La più melodica \"La Piramide\" non dispensa di stacchi prog anche dal punto di vista del cantato, così come anche la successiva \"Elastico\".
In posizione numero otto gli Spread propongono trenta secondi di musica classica, \"Castello di Poppi\", come l\'intervallo della Rai, le trasmissioni riprendono subito dopo.. una breve pausa dunque per poi ritornare a svalvolare con i pezzi successivi, dalla eclettica e geniale \" Moscerini \" dove per qualche secondo si può ascoltare la naturale e sapiente estensione vocale di Roberto Longaretti. C\'è tutto il tempo per dormire sotto terra si conclude con \" Trittico \" una finestra sull\'insolito mondo melodico di questa innovativa band di cui se ci è o ci fa non importa a nessuno, dal momento che se ci fa, lo fa benissimo!
voto 7.5/10
sara centaro

Contact
www.myspace.com/spreadrock
<<< indietro


   
Le Jardin Des Bruits
"Assoluzione"
Fragore
"Asylum"
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild