Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Spellcraft
:: Spellcraft - Do It Yourself Vol.1 - (Autoprodotto - 2006)
Attivi sin dal 1999, già nel 2000 gli aquilani Spellcraft registrano e pubblicano il loro primo demo intitolato “Faded”, seguito dal mini cd del 2002 “Tears Like Rain”. Abbandonate le sonorità gothich-death degli esordi a favore di un dark rock, nel lasso di tempo compreso tra il 2002 e il 2005 la band compone tutta una seria di canzone che nel 2006 trovano posto all’interno di questo Do It Yoursel Vol.1. Come è ben chiaro sin dal titolo l’intenzione del gruppo è quella di creare una collana di album che accolga i propri sfoghi artistici. Il tempo stabilirà il successo dell’operazione, a me non resta che buttar su carta due righe per descrive la musica proposta dai nostri. Come detto in apertura le coordinate stilistiche del gruppo sono dark rock, anche se non mancano influenze alternative. Il risultato è un album oscuro e malinconico, ma lontano da quei difetti di presunzione e autocompiacimento che il più delle volte “appestano questo genere”. Il disco riesce a creare nei suoi cinque brani la giusta tensione nell’ascoltatore , tenendone sempre alta l’attenzione. Particolarmente apprezzabili sono i due brani posti nel finale “Memories Archives” (il mio preferito in assoluto) e “Lost Umbrella”. Non ci resta che attendere il secondo volume per valutare la “progressione” intrapresa dal gruppo. Consigliato.
Voto:7/10
g.f.cassatella

Contact
www.myspace.com/spellcraft
:: Spellcraft - Tears like rain - (Autoprodotto)
E\' ancora ruvido il sound del quartetto abbruzzese, \"Tears Like Rain\" è pieno di buone premesse: un più che buono dark / heavy che ricorda (ma non copia) i Novembre, condito da un artwork impeccabile che aumenta la professionalità del prodotto. Ottimi i melanconici corti arpeggi… e davvero struggente la voce. Se fossi negli Spellcraft, però, batterei ancora più il discorso (musicale) su certi controtempi interessanti che si sentono qua e là… Insomma venerei di \"prog rock\" il tutto… non all\'altezza, invece, la registrazione, che toglie profondità e aggressività alle chitarre… e penalizza il drum sound… la sostanza, però, c\'è: lasciatevi catturare dalle rabbiose atmosfere di \"Tears Like Rain\".
Glamr

Contatti:
Spellcraft
p.o. box 171
67100 L\'Aquila - ITALY
www.spellcraft.it
spellcraft@tin.it
hornybooking@hotmail.com
<<< indietro


   
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"
LorisDalì
"Gekrisi"
Cloven Altar
"Enter The Night"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild