Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Shadows fall
:: Shadows fall - Retribution - (Spinefarm Records - 2009)
Dopo il poco apprezzato “Threads of life” del 2007 che lasciò alla nostre orecchie una strana sensazione melodico-commerciale ecco adesso il ritorno degli americani Shadow fall con questo nuovissiamo album, intitolato “Retribution”, carico di riscatto, pensato e suonato come se dovesse rimediare a tutte le pecche presenti nell’aldum precedente.
Finalmente il songwriting, di stampo metalcore, è tornado ad essere meno raffinato, più corposo ed aggerssivo.

L’album include dieci trace, intro acustico incluso, quansi mai monotone e scontate perché arricchite da numerose stili classici del metal che spaziano dall’heavy/power al thrash/death.
Andiamo ad analizzare nel dettaglio i brani presenti, che come già detto includono un intro acustico piacevole che porta alla seconda traccia, My Demise, ottimi i granitici riff che si caricano di ulteriore energia grazie al macinante supporto della batteria, ottime la soluzione canora e il solo finale.
Segue uno dei brani migliori dell’album, “Still i rise”, che riesce ad incastonare perfettamente accattivanti ed energici riff di chitarra, subito dopo è la volta di War, il brano più brutale e incazzoso, non riuscirete a tenere la testa ferma, headbanging a go go, già al primo ascolto vi verrà voglia di unirvi ai cori del ritornello, se fosse durata un po’ di meno sarebbe stata perfetta...
“King of nothing”, anch’essa composta da riff granitici alternati da parti cadenzate, “The Taste Of Fear” che Picture Perfect è uno dei brani più heavy /power, coinvolgente e di facile ascolto, anche qui possiamo gustare un ottimo solo di chitarra.
Qualche punto debole si è manifestato nella settima traccia intitolata “Embrace Annihilation”, l’unico brano banale e piatto, molto statico se messo a paragone con il resto dei brani, uno brano su nove non è male come rapporto, che ne dice?.
L’ottava traccia, “Picture perfect”, continua a coinvolgere, sicuramente il brano più melodico composta da riff distorti e da parti melodiche e acustiche.
L’album si chiude con “A Public Execution” e alla “Dead And Gone”, brani un po’ monotoni ma sempre ben suonati e pensati, il primo si dilunga troppo risultando difficile al primo ascolto, il secondo mi ha ricordati il precedente album, il ritornello è troppo raffinato.
Ottima la performance canora di Braian Fair, aggressivo dove c’è bisogno e poco scontato nelle gradevoli melodie mai banali e di cattivo gusto come spesso capita negli ultimi anni.

Un ottimo lavoro ben pensato che apre le porte ad una nuova vita avvalorato della partecipazione di Randy dei Lamb Of God nel brano King of Nothing.
Da non perdere…
BF

Contact
www.myspace.com/shadowsfall
:: Shadows fall - Threads Of Life - (Roadrunner records - 2007)
Come ci aspettavamo bene o male tutti, le necessità discografiche e stilistiche per gli Shadow fall, tra i massimi esponenti del genere metalcore hanno portato la band ad un massiccio ed direi poco produttivo addolcimento di sound e cattiveria aspetti che, in precedenza, erano stati un attimino più curati.ed ora meno utili al fine di riempire le tasche
Inutile negare il fatto che l’attitudine della band indubbiamente li ha portati creare pezzi più melodici considerando che di sicuro non stiamo parlando di un gruppo che prima faceva brutal-metal. Ora non so quanto siano contate le pressioni di casa roadrunner o l’indole sorniona della band fatto sta che le aspettative dei fans che come me amano la “violenza” considera questa release un grosso passo verso il baratro del commerciale. In sostanza l’album “Threads Of Life” è composto da qualche pezzo un po’ coatto per i riffs già sentiti e risentiti forse già usati dagli stessi shadows fall e da linee vocali che hanno quasi del tutto abbandonato scream e growl.

Grawl Malcom & Co
<<< indietro


   
Raging Fate
"Gods of Terror"
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild