Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Sepolcral/Antagonism
:: Sepolcral/Antagonism - Reborn VI/Dishonor-able - (SG Records – 2015)
Interessante iniziativa della SG Records, che pubblica in un unico split della durata di neanche mezz’ora due EP di altrettante band più o meno veterane della scena death metal italiana. “Più o meno” è d’obbligo, perché se i Sepolcral sono in giro sin dai primi anni ’90 e hanno collezionato una serie di demo e un full length datato 1996, per poi scomparire e tornare solo di recente, gli Antagonism sono nati relativamente di recente dalle ceneri dei Cancrena, band marchigiana con vari veterani della scena in line-up (da non confondersi con l’omonimo combo pugliese). Personalmente, la cosa che più salta agli occhi (e alle orecchie) è che la SG assume finalmente credibilità anche in ambito death metal, dopo che per anni le sue punte di diamante sono emerse in ambito classic metal o alternative. Ciò che accumuna le due band in oggetto è l’approccio al verbo del death, che in qualche modo è mutuato da un senso melodico che permea le tracks presenti nei rispettivi EP. Melodeath, avete detto? A parte il fatto che io odio il termine (ossimorico all’ennesima potenza), la melodia è una componente importante del sound di Sepolcral e Antagonism, ma non ne costituisce le fondamenta primarie. Nel caso dei Sepolcral, ad esempio, le fondamenta sono nelle radici scandinave del genere, sia sul versante più estremo che su quello più ricercato, e in un certo richiamo al riffing tipico del thrash. Dunque, nelle sane mazzate predicate da gente come Entombed e soci! Ma andiamo con ordine… i Sepolcral non lesinano pesantissime sfuriate al limite del grind sin dall’opener “Angerlust”, impreziosendo il tutto con grattuggiose vocals a metà tra Araya e Petrozza (se non sapete chi sono, siete nel posto sbagliato), per poi mostrare il loro lato più raffinato con i riff intricati di “Plague” che sulla conclusiva “Stench” sono ben asserviti allo scopo ultimo del mosh. Gli Antagonism sono – se vogliamo – un progetto più monolitico, in cui le vocals profonde alla Chriis Barnes sono spesso inframmezzate da inserti melodici dal sapore più “modernista” rispetto a quello dei compari dell’altro lato dell’EP. Persino il sound è più cupo, e le tracks scorrono violente a partire da “Fukushima” sino alla conclusiva (e molto interessante) “Dishonor-able”, in cui il duetto tra voce maschile e femminile nonché la scelta dell’italiano conferiscono al tutto un tocco più alternative e meno canonico. Personalmente sono i Sepolcral ad aver catturato maggiormente la mia attenzione (e ti pareva!), sebbene la proposta degli Antagonism abbia maggiori connotati di originalità: per entrambe le band mi riprometto di approfondire il discorso, magari con l’ascolto di altro materiale, passato e futuro!
Voto: 7,5/10
Francesco Faniello

Contact
www.facebook.com/pages/Sepolcral/132726533550514
www.facebook.com/antagonismband
www.sgrecords.it
<<< indietro


   
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"
LorisDalì
"Gekrisi"
Cloven Altar
"Enter The Night"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild