Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Sepolcral/Antagonism
:: Sepolcral/Antagonism - Reborn VI/Dishonor-able - (SG Records – 2015)
Interessante iniziativa della SG Records, che pubblica in un unico split della durata di neanche mezz’ora due EP di altrettante band più o meno veterane della scena death metal italiana. “Più o meno” è d’obbligo, perché se i Sepolcral sono in giro sin dai primi anni ’90 e hanno collezionato una serie di demo e un full length datato 1996, per poi scomparire e tornare solo di recente, gli Antagonism sono nati relativamente di recente dalle ceneri dei Cancrena, band marchigiana con vari veterani della scena in line-up (da non confondersi con l’omonimo combo pugliese). Personalmente, la cosa che più salta agli occhi (e alle orecchie) è che la SG assume finalmente credibilità anche in ambito death metal, dopo che per anni le sue punte di diamante sono emerse in ambito classic metal o alternative. Ciò che accumuna le due band in oggetto è l’approccio al verbo del death, che in qualche modo è mutuato da un senso melodico che permea le tracks presenti nei rispettivi EP. Melodeath, avete detto? A parte il fatto che io odio il termine (ossimorico all’ennesima potenza), la melodia è una componente importante del sound di Sepolcral e Antagonism, ma non ne costituisce le fondamenta primarie. Nel caso dei Sepolcral, ad esempio, le fondamenta sono nelle radici scandinave del genere, sia sul versante più estremo che su quello più ricercato, e in un certo richiamo al riffing tipico del thrash. Dunque, nelle sane mazzate predicate da gente come Entombed e soci! Ma andiamo con ordine… i Sepolcral non lesinano pesantissime sfuriate al limite del grind sin dall’opener “Angerlust”, impreziosendo il tutto con grattuggiose vocals a metà tra Araya e Petrozza (se non sapete chi sono, siete nel posto sbagliato), per poi mostrare il loro lato più raffinato con i riff intricati di “Plague” che sulla conclusiva “Stench” sono ben asserviti allo scopo ultimo del mosh. Gli Antagonism sono – se vogliamo – un progetto più monolitico, in cui le vocals profonde alla Chriis Barnes sono spesso inframmezzate da inserti melodici dal sapore più “modernista” rispetto a quello dei compari dell’altro lato dell’EP. Persino il sound è più cupo, e le tracks scorrono violente a partire da “Fukushima” sino alla conclusiva (e molto interessante) “Dishonor-able”, in cui il duetto tra voce maschile e femminile nonché la scelta dell’italiano conferiscono al tutto un tocco più alternative e meno canonico. Personalmente sono i Sepolcral ad aver catturato maggiormente la mia attenzione (e ti pareva!), sebbene la proposta degli Antagonism abbia maggiori connotati di originalità: per entrambe le band mi riprometto di approfondire il discorso, magari con l’ascolto di altro materiale, passato e futuro!
Voto: 7,5/10
Francesco Faniello

Contact
www.facebook.com/pages/Sepolcral/132726533550514
www.facebook.com/antagonismband
www.sgrecords.it
<<< indietro


   
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"
Avatarium
"Hurricanes And Halos"
Ecnephias
"The Sad Wonder of the Sun"
Antipathic
"Autonomous Mechanical Extermination"
Aurelio Follieri
"Overnight"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild