Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Sebastian Bach
:: Sebastian Bach - Kicking & Screaming - (Frontiers Records - 2011)
Credo che tutti conosciate Elio e Le Storie Tese; c’è un loro brano che si intitola “Litfiba Tornate Insieme!”. Ora vi starete chiedendo… ma cosa c’entra tutto questo? Be’ semplice! Io rifarei una versione dedicata agli Skid Row e a Sebastian Bach: “Skid Row Tornate Insieme!”.
Ma bando alle ciance e arriviamo al dunque. Ecco un nuovo album di Sebastian Bach! Che dire… negli album precedenti non mi aveva per nulla convinto, ma che sia un cantante incredibile resta scontato. Compositivamente, tuttavia, non è mai stato geniale, non senza gli Skid Row i quali, a loro volta, non lo erano senza di lui. In buona sostanza per rendersi geniali avevano bisogno l’uno degli altri come in una specie di gioco di compensazione.
Di una cosa però dobbiamo rendergli atto: i tentativi di stare al passo coi tempi, cercando di trovare un proprio sound musicale e mascherando il suo style street metal con qualcosa di più odierno.
Arriviamo ora a questo nuovo cd, “Kicking & Screaming”. Affermare che è brutto sarebbe eccessivo e anche un po’ cattivello; potrei invece definirlo “più onesto”, rispetto ai precedenti, grazie questa volta anche alla presenza di Nick Sterling, nuovo talento delle sei corde che porta una ventata di modernità, benché solisticamente sia invece piacevolmente old style. E’ inutile parlare della prestazione di Bobby Jarzombek alla batteria, che già nel disco precedente aveva dato un tocco di classic metal a brani di chiare estrazioni hard rock.
È inutile sottolineare un Bach in formissima; sarebbe ipocrita non dargli atto di quanto sia incredibile! Quindi ascoltatelo, questo disco, non ne rimarrete delusi. Logico è che ogni volta che riascolterete gli “Skid Row”, oppure “Slave To The Grind”, vi verrà nostalgia e vi scenderà la lacrimuccia! Però oggi Sebastian Bach, grazie a un lavoro a prova di bomba, ottimi musicisti e una produzione degna dei suoi dischi, la sufficienza abbondante è riuscito a guadagnarsela!
Voto: 6,5/10
Antonio Abate

Contact
www.sebastianbach.com
<<< indietro


   
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"
LorisDalì
"Gekrisi"
Cloven Altar
"Enter The Night"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild