Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Rubufaso Mukufo
:: Rubufaso Mukufo - ReMoLab - (Khaaranus – 2010)
Grindcore senza compromessi, questo dei Rubufaso Mukufo. Provenienti dalla Repubblica Ceca, sono attivi dal 2006, con un paio di split all’attivo, e soprattutto, con la partecipazione al Brutal Assault, uno dei maggiori festival di musica estrema dell’Europa centrale. Con una formazione a 5 (una chitarra, ma ben due voci, una più screamy, l’altra a metà tra grind e hardcore) registrano “ReMoLab”, il loro primo cd. Quattordici tracks di violenza allo stato puro condensate in 24 minuti e intercalate da inserti cinematografici tratti da B-movies, un po’ alla maniera dei nostrani Cripple Bastards. Se nella prima parte del dischetto l’ascoltatore è portato ad associare la band agli acts storici del genere come Napalm Death ed estreme Noise Terror, a partire da “Vzkaz” cominciano le sorprese. La componente hardcore emerge decisamente tra le composizioni, tant’è che in questa track sembra di ascoltare i Ratos De Porao in salsa postsovietica, mentre le atmosfere si fanno plumbee e ossessive in “Gato”, una delle migliori del lotto. “Arrows” e “Poodles” cercano di ripercorrere la strada tracciata dai Brutal Truth ormai due decadi fa, ma il risultato non è lo stesso, a causa della scarsa incisività delle due voci. Per quanto la band cerchi di variegare la sua proposta, resta comunque aderente ai dettami del genere, alquanto integralisti e ripetitivi, e soprattutto privi di un minimo di respiro. D’altronde, nelle loro stesse parole, la sperimentazione non è il massimo intento, ed è comunque secondario rispetto all’obiettivo di suonare nel modo più veloce ed estremo possibile. Se poi aggiungiamo che la tecnica strumentale a tratti mostra la buccia (proprio quando non dovrebbe, per inciso), è chiaro che “ReMoLab” è rivolto ai duri e puri del genere. Tra questi, purtroppo, non mi annovero.
Voto: 6/10
Francesco Faniello

Contact
www.myspace.com/rubufasomukufo
<<< indietro


   
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild