Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Ross The Boss
:: Ross The Boss - Hailstorm - (AFM Records - 2010)
Ci sono cascato. Quando ho visto il nome Ross The Boss, la parte più beceramente metallica del mio io non ha resistito: ho dovuto recensire questo Hailstorm. Siccome mi considero un furbacchione, mi son detto: ora mi ascolto una copia scialba dei miei amati primi Manowar. L’intro manowariana sembra indicare che a pensar male si fa peccato, ma che il più delle volte ci si azzecca: siamo di fronte a un pezzo Manowar al 100%, ai limiti del plagio; anche la seconda “Kingdom Arise” nella parte iniziale conferma questa impressione, però pian piano si trasforma in un pezzo più classicamente power, come la successiva “Dead Man’s Curse” (sembra di ascoltare i nostri White Skull). L’impressione non va via neanche con la title track. Inizio così a pensare che il buon vecchio zio Bossy mi abbia fatto uno scherzo: altro che spirito dei vecchi Manowar. Da ideale spartiacque funge “Burn Alive” che le note promozionali definiscono una canzone party smasher e che effettivamente è quasi un pezzo hair metal. Di là in poi esce finalmente lo spirito guerriero di Ross, “Crom” è lenta ed epica, pare uscita da Hail To England. Idem per “Behold The Kingdom”. La successiva “Great God Glorious” è una strumentale sbrodolona, poi il disco si trascina lentamente sino alla finale “Empire\'s Anthem” che chiude il cerchio aperto con l’intro grazie a uno spirito puramente manowariano. Un album che cerca di rimanere in bilico tra passato e presente. Scelte commerciali che spingono verso due estremi alquanto semplici come il ripercorrere il terreno battuto dai Manowar e l’esplorare quei territori tanto cari al consumatore power medio. Di mio tra i due mali preferisco il minore, quello legato al passato di Ross. Alla fine sentire certe sonorità è come rimettersi un vecchio e comodo paio di pantofole. Quelle con il pellicciotto, ovvio…
Voto: 6/10
g.f.cassatella

Contact
www.ross-the-boss.com
:: Ross The Boss - New Metal Leaders - (AFM records/Audioglobe – 2008)
Credevo che fosse finito il periodo dell’HM/power/epic ed invece mi ritrovo ad ascoltare di nuovo questo genere, devo dire la verità negli ultimi 3/4 anni gli attributi mi si sono rigonfiati a tal punto che erano sul punto di esplodere poi per fortuna la cosa è scemata, ed adesso, mi ritrovo fra le mani un cd pieno colmo e stracolmo dei soliti clichè del genere e mi sono detto “che rottura di pene”. Registrato bene ottimo layout perfetto nella forma, sotto tutti gli aspetti, musicalmente ci sono tutti i crismi e stilemi del genere, ma permettetemi di dire che a me personalmente mi ha fatto venire il latte alle ginocchia sarà forse per via della saturazione scrotale causata dal genere, boh. Consigliato solo ai duri a morire.
Voto:6/10
EffeCi

Contact
www.afm-records.de
<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild