Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Riverside
:: Riverside - Anno Domini High Definition - (Mystic Production – 2009)
Attivi da circa otto anni e provenienti dalla Polonia, i Riverside giungono con questo nuovo album “Anno Domini High Definition”, edito per l’etichetta Mustic Production, alla pubblicazione del quarto album d’inediti in studio, tornando sul mercato discografico a due anni di distanza dal precedente “Rapid Ey Movement”. La formazione attuale dei Riverside vede Mariusz Duda alla voce ed al basso, Piotr Grudziñski alla chitarra, Piotr \"Mittloff\" Kozieradzki alla batteria e Michal Lapaj alle tastiere. Musicalmente questa band polacca, è fautrice di un progressive metal con forti tendenze al rock progressivo e dimostra in questo lavoro la capacità di unire il sound di band attuali come Dream Thetaer e Pain Of Salvation, con lo stile di formazioni più datate in particolare come Genesis e King Krimson. Nel suo genere e nel proprio complesso, “Anno Domini High Definition” è un disco assolutamente egregio, ben prodotto e straordinariamente suonato, rimarcando la personalità e le doti tecniche dei Riverside. Si parte con “Hyperactive”, un pezzo avvolto da una coinvolgente tristezza ed una profonda dose di malinconia, che tra chitarre idilliache e tastiere spaziali, sterza verso uno stile più massiccio e possente, dai tratti rabbiosi e ruvidi, ma sempre molto raffinati e tecnicamente strabilianti. “Driven to Destruction” decolla in modo armonico, fino ad esplodere in vortice musicale spiazzante per la propria complessità a livello d’esecuzione, ma comunque assimilabile al primo impatto. “Egoist Hedonist” fonde diverse musicalità in ambito progressive, con forti riferimenti ai Genesis ed ai King Crimson nei frangenti pennellati di un sound più oscuro e datato, ma sempre molto efficaci. “Left Out” è un piccolo capolavoro nel capolavoro, risultando un pezzo immenso da diversi punti di vista, principalmente in fatto di passionalità, intensità ed ispirazione aldilà della tecnica, richiamando in più riprese i Pain Of Salvation. Il disco poi, si conclude con “Hybrid Times”, song dove i Riverside provano a stupire, con una cura incredibile degli arrangiamenti e delle linee vocali, ricordando i più frammenti i Dream Theater di “Awake”. Se amate questo genere “Anno Domini High Definition” è il disco che fa per voi.
Voto: 8/10
Maurizio Mazzarella


Contact
www.mystic.com.pl
www.riverside.art.pl
<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild