Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Riti Occulti
:: Riti Occulti - Tetragrammatron - (Nordavind Records/Triton’s Orbit - 2016)
A distanza di tre anni dalla pubblicazione di “Secta”, i Riti Occulti ritornano con il nuovo “Tetragrammatron” per regalarci un mix di doom, gothic e black, con le due voci femminili che si alternano, una pulita e operistica, l’altra nera e ruvida – il tutto con gli intrecci di basso, synth e batteria! “Tetragrammatron” è un album di nove tracce, che racchiude oscurità e a tratti psichedelia… e devo dire che il sound non risente affatto della mancanza delle chitarre! Mentre le atmosfere del disco ci catapultano tra black, gothic e doom (a tratti, settantiano) non mancano alcune incursioni ‘folkloristiche’ e mediorientali (ascoltate “Atziluth”). Le vocalist Serena Mastracco (scream) ed Elisabetta Marchetti (clean) duellano maestosamente, sfoggiando una buona prestazione e accompagnate da atmosfere interessanti, a tratti liturgiche. Il disco è un concept album incentrato sul tetragramma biblico, cioè la sequenza delle quattro lettere ebraiche che compongono il nome proprio di Dio descritto nel Tanakh – traslitterato in YHWH (yod, he, waw, he). Inutile davvero un track by track… anche perché, come concept, va ascoltato per intero e lasciandosi andare, con i riff monolitici (riff non di chitarra, ricordiamo!) che trascineranno l’ascoltatore in un vortice di suoni granitici e di atmosfere esoteriche; il tutto è condito dalla psichedelia del doom – ripeto, quello degli anni ’70; anche la produzione ricorda quel sound e quel periodo – e dalle atmosfere black, con le due voci femminili a coronare il tutto! Ricordiamo anche che i Riti Occulti sono una band italiana, nascono a Roma nel 2011 e hanno già pubblicato due dischi: “Riti Occulti” nel 2012 e “Secta” nel 2013, senza contare il singolo “Eleanor Rigby” del 2015 (con la celebre cover dei Beatles). I Riti Occulti dirigono il loro percorso musicale verso una strada tetra, ma ci regalano un lavoro interessante e accattivante… se avete fegato, andate fino in fondo alle 9 tracce – non è un disco per tutti!
Giovanni Clemente
Voto: 7,5/10

Contact
www.facebook.com/RitiOcculti
<<< indietro


   
Gravesite
"Neverending Trail Of Skulls"
Accept
"The Rise Of Chaos"
Thunder Godzilla
"Thunder Godzilla"
Circus Nebula
"Circus Nebula"
Buffalo Grillz
"Martin Burger King"
Monnalisa
"In Principio"
Overkhaos
"Beware Of Truth"
Antonio Giorgio
"Golden Metal - The Quest For The Inner Glory"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild