Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Riot V
:: Riot V - Unleash The Fire - (SPV/Steamhammer - 2014)
Il 25 gennaio del 2012 è deceduto uno dei più grandi chitarristi della storia dell’heavy metal: Mark Reale…
Il nome di Mark Reale è sinonimo di una della più grandi e significative band di questo genere, i Riot! Avevo gioito all’uscita di un album come “Immortal Soul”, disco che festeggiava il ritorno della band alla formazione di “Thundersteel” (il loro episodio più acclamato) ma ahimè il povero Mark, da anni affetto dal morbo di Crohn, ha perso la sua battaglia contro la morte.
Avevamo avuto l’opportunità, proprio per celebrare l’uscita di “Immortal Soul”, di poterlo intervistare, e in quell’occasione il grande Mark raccontava al nostro Giuseppe Cassatella delle difficoltà che la band ha sempre avuto (a questo link trovate l’intervista effettuata poco prima del decesso dell’artista: http://www.rawandwild.com/interviews/2011/int_riot.php). Purtroppo, tra queste va ora annoverata la morte del chitarrista; incredibilmente, questo tragico evento non ha portato allo scioglimento della band, che ha deciso di continuare, anche grazie al sostegno e all’incitamento del padre di Mark.
L’acclamato vocalist Tony Moore ha deciso di smettere, Bobby Jarzombek, purtroppo impegnato nei suoi trecento progetti, non è della partita… ma niente paura, ecco ritornare il fido Frank Gilchriest, già altre volte nella band per sostituire Jarzombek; un certo Nick Lee, allievo di Mike Flyntz, ha l’arduo compito di non far rimpiangere Reale, e infine troviamo Todd Michael Hall dietro il microfono, cantante conosciuto per aver militato nei Reverence e nella band di Jack Starr! Proprio questo nuovo vocalist, che (ve lo anticipo) è il migliore che c’è in circolazione, ha portato a un cambiamento del nome in Riot V, che sta ad intendere i Riot con il quinto cantante della loro storia (certo, imporsi sul blasone dei quattro grandi cantanti del passato è stata davvero dura!).
Ora, chi non avrebbe scommesso più in questa band si sbaglia di grosso; “Unleash The Fire”, questo è il titolo dell’ultima fatica dei Riot V, è un capolavoro! Tutto quello che un fan della band avrebbe desiderato, un giusto connubio tra la tradizione dei Riot e le nuove caratteristiche che si vanno di brano in brano a mescolare con le influenze create nei dischi passati, è stato saggiamente creato da un eccelso compositore, Don Van Stavern, bassista e della band e oggi maggiore compositore, e viene caricato di infallibile piacevolezza grazie alle doti canore di Todd Michael Hall, come su detto il numero uno in circolazione oggi come oggi: il vocalist statunitense riesce a ricreare perfettamente lo stile scream alla Tony Moore ma nello stesso tempo grazie alle sue doti tecniche riesce dare un piacere melodico che era prerogativa di un Mike Di Meo; il tutto contornato dal lavoro chitarristico dell’ormai affermato Mike Flynz seguito alla grande da suo allievo Nick Lee, bravissimo nel non far rimpiangere il grande Mark Reale. Un grande Gilchriest, che altre volte aveva avuto l’arduo compito di sostituire Jarzombek, che ha dato una certa ariosità alle strutture ritmiche dei brani lasciandoli scivolare al meglio, ora non voglio dire che Jarzombek rovinava le canzoni (reputo Bobby Jarzombek divino) ma il lavoro quadrato di Gilchriest lo preferisco a quello dell’illustre predecessore.
Un disco che non fa acqua in nessun punto grazie a brani che ricalcano in pieno lo stile che ha caratterizzato la band negli anni; 12 nuove tracce piene di power metal alla Riot, veloci e melodiche nello stesso tempo, come l’apripista “Ride Hard Live Free”, la fantastica e epica “Metal Warrior” brano che avrebbe fatto breccia nel set di “Thundersteel”; l’ultra veloce “Fall From The Sky”; si cambia ispirazione passando al mid tempo alla “Restless Breed” di “Bring Me Hammer Die”, mentre la storia si complica passando al veloce prog della title track “Unleash The Fire”, magnifica nel riffing che va a ricordare “The Privilege Of Power”, uno dei dischi più estrosi che la band abbia mai composto; si toccano i momenti più hard cari ai primi lavori all’inizi degli anni ‘80 come “Fire Down Under”, grazie all’anthemica “Land Of Rising Sun”; questi richiami riemergono ancora di più in “Return Of The Outlaw”, mentre si sperimenta il power venato di hard rock dell’era “Song Of Society” in “Take Me Back”; per concludere e sottolineare ancora la prova vocale eccezionale e le doti di Hall arrivano le ballate “Immortal” e “Until We Meet Again”.
Dopo questa descrizione molti potrebbero dire che questo album è una sorta di “best of” solo per vendere qualche copia di più! Ma qui si sbagliano di grosso, perché è vero sì che la band ha strizzato l’occhio qua e là ai vari album, ma l’ha fatto ricreando una fluidità compositiva incredibile, ricreando un sound proprio che non va ricalcare quel disco o quel brano.
Semplicemente, “Unleash The Fire “ è un capolavoro!
Da menzionare una copertina dalla bellezza allucinante dove Johnny (la marmotta mascotte storica della band) questa volta è disegnata come un guerriero futuristico e si ritrova nelle vie di una città dove si nota una via dedicata alla memoria di Mark Reale.
Concludo promuovendo a pieni voti questi ragazzoni, e di sicuro Reale dall’Olimpo del heavy metal potrà star tranquillo, sicuro di aver ceduto la sua eredità a gente con gli attributi molto grandi.
Riot V Shine On!!!
Voto: 10/10
Antonio Abate

Contact
www.areyoureadytoriot.com
<<< indietro


   
Banana Mayor
"Primary Colors Part I: The Red"
Deflore
"Epicentre"
Where The Sun Comes Down
"Welcome"
Lo Fat Orchestra
"Neon Lights"
Eyelids
"Endless Oblivion"
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild