Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Rifiuto HC
:: Rifiuto HC - Rifiuto totale - (Autoprodotto - 2012)
Hardcore da Torino: è presto detto, penso. La città più industriale dello Stivale ha dato i natali a tantissimi gruppi in ciascuna delle epoche principali dell’hardcore nostrano, tutti comunque accomunati da un intento preciso: l’attenzione ai testi e la carica intimista, a volte un po’ criptica, del messaggio. Ciò è valido per tanti dei progetti che si sono susseguiti in quest’area geografica, come Negazione, Contrazione, Indigesti e Declino, o Arturo e Frammenti, per citare bands più recenti. È con questo intimo sentore che mi avvicino ai Rifiuto HC, anche se ne ridimensiono immediatamente il contenuto. A livello testuale, il giovane trio torinese sembra a prima vista più vicino ai Wretched e alla cosiddetta “scuola milanese”, data l’immediatezza del messaggio proposto, immediatezza che a volte appare banalizzata dall’urgenza di urlare slogan condivisi dalla maggior parte del popolo alternativo: “Rifiuto”, “Odio”, “Porco il clero”. Per la verità, l’accostamento ai Wretched è anche riduttivo, poiché con “Donne” e “La barba bianca” siamo a livello di un’altra band piemontese che ha fatto tanto parlar di sé, gli astigiani Cripple Bastards. Due testi dal contenuto tutt’altro che politically correct (e forse privi di quel sano intento provocatorio che ne giustificherebbe l’essenza) che faranno discutere la scena, potete scommetterci, o meglio farebbero… sempre che ce ne sia ancora una!
Ok, si è in questa sede dedicato ampio spazio all’ambito testuale, ma si tratta di una scelta quasi obbligata in presenza di un gruppo HC/punk, dato lo stretto legame tra parole e musica che caratterizza il genere. Musicalmente, i Rifiuto HC non sono neanche male, con un’attenzione agli stacchi che è propria del background metal che la band dimostra di avere, nonché con alcuni pezzi davvero di impatto, come la disperata intro “Male di vivere”, “Reazione Violenta” (il migliore della tracklist), e la scheggia “Marionette”. Pennate precise, basso in primo piano e un suono abbastanza definito sono i loro punti di forza. Tuttavia, le vocals forse indugiano un po’ troppo sul pattern urlato, inflazionando la carica iconoclasta dello stile in screaming. Una cosa sono i Kafka, una cosa è proporre simili scelte in un ambito di hardcore convenzionale; per questo motivo, vedrei bene una maggiore varietà vocale nei futuri lavori dei Rifiuto HC, dato che la band dimostra di dare il meglio di sé nei tratti in cui tale alternanza è già realizzata.
In conclusione, la scelta di coverizzare i Negazione è più un’opzione di appartenenza geografica. Come se i Nabat si sentissero in dovere di coverizzare Guccini, insomma, o gli Undead Creep Franco Battiato. Non sono un fautore della cover fedele al 100%, ma ho l’impressione che in questa versione di “Tutti Pazzi” si perdano molti degli intenti originari – a partire dal tocco, non inimitabile eppure unico, di Roberto “Tax” Farano.
Voto: 5,5/10
Francesco Faniello

Contact:
www.facebook.com/RifiutoHc
<<< indietro


   
Venom Inc.
"Avé"
Raging Fate
"Gods of Terror"
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild