Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Quanah Parker
:: Quanah Parker - Suite degli Animali Fantastici - (M.P. & Records - 2015)
“Il Cd si apre con “From Distant Lands”, un brano evocativo che prepara l’ambientazione alla Suite, e non a caso di trasfigurazione magica di un frammento melodico di un brano (Interludio Notturno) che comparirà poi nella Suite” … Così esordiscono i Quanah Parker con la “Suite degli Animali Fantastici”, le cui musiche sono state composte da Riccardo Scivales, con alcuni contributi di Alessandro Monti, mentre il brano Interludio Notturno è stato ispirato a Scivales da una melodia composta alcuni anni fa al flauto dalla sua giovane figlia Giulia. La Suite è formata da 8 brani, che anziché limitarsi a un semplice descrittivismo di ben noti “animali fantastici” mitologici, identificano queste “creature fantastiche” come proiezioni “oniriche” di una mente umana e le vedono compiere un affascinante viaggio al di là dello spazio e del tempo per tornare infine al loro creatore. Va notato come la genesi della Suite e il significato dei suoi testi siano stati descritti da Monti nel suo blog unfolkam.wordpress.com. Tra i brani probabilmente più significativi, ci piace segnalare Danza di un mattino, Déjà vu fantastico, Cantico marino e Animale multiforme. La band si muove in territorio Progressive Rock e Art Rock, con una lunga storia che inizia nel lontano 1981, rendendoli pionieri del cosiddetto Neo Prog! Questo è uno di quegli album dove non è necessario il track by track, perché questa “Suite” è da ascoltare per intera, senza se e senza ma! Una band da ascoltare con calma, da godersi con piacere; tante sfaccettature, melodie stuzzicanti, giocate strumentali, atmosfere interessanti e variabili… insomma, un signor disco! “Suite …” è sicuramente un ottimo omaggio alla scena progressive italiana (e non solo), come è un chiaro omaggio (infatti lo dichiarano) a Francesco Di Giacomo, il ‘grande’ (e mai troppo lodato) cantante del Banco del Mutuo Soccorso. La band è composta da Riccardo Scivales (fondatore, tastierista e altre diavolerie per amanti del prog), Elisabetta Montino (voce), Giovanni Pirrotta (chitarre), Paolo Ongaro (batteria/percussioni) e Alessandro Monti (basso, flauto e tanto altro). Davvero eccellente la padronanza strumentale di Scivales & Co., mentre può torcere il naso chi non ha mai amato la voce femminile nel Progressive – consiglio di iniziare proprio da questo disco per ricredersi! Ma diciamolo con poche parole: questo è ottimo lavoro; bravissimi, davvero eccezionale. È sicuramente tra i più bei dischi Progressive Italiani (e non solo) che ho recensito ed ascoltato di recente… promossi, promossi!
Voto: 9/10
Giovanni Clemente

Contact
www.quanahparker.it
www.facebook.com/pages/QUANAH-PARKER/142650959170364
www.riccardoscivales.com
<<< indietro


   
Le Jardin Des Bruits
"Assoluzione"
Fragore
"Asylum"
Dark Ages
"A Closer Look"
Ananda Mida
"Anodnatius"
Ars Divina
"Atto Primo"
Time Lurker
"Time Lurker"
Anno Senza Estate
"MMXVII"
Face Down Hero
"False Evidence Appearing Real"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild