Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Quanah Parker
:: Quanah Parker - Suite degli Animali Fantastici - (M.P. & Records - 2015)
“Il Cd si apre con “From Distant Lands”, un brano evocativo che prepara l’ambientazione alla Suite, e non a caso di trasfigurazione magica di un frammento melodico di un brano (Interludio Notturno) che comparirà poi nella Suite” … Così esordiscono i Quanah Parker con la “Suite degli Animali Fantastici”, le cui musiche sono state composte da Riccardo Scivales, con alcuni contributi di Alessandro Monti, mentre il brano Interludio Notturno è stato ispirato a Scivales da una melodia composta alcuni anni fa al flauto dalla sua giovane figlia Giulia. La Suite è formata da 8 brani, che anziché limitarsi a un semplice descrittivismo di ben noti “animali fantastici” mitologici, identificano queste “creature fantastiche” come proiezioni “oniriche” di una mente umana e le vedono compiere un affascinante viaggio al di là dello spazio e del tempo per tornare infine al loro creatore. Va notato come la genesi della Suite e il significato dei suoi testi siano stati descritti da Monti nel suo blog unfolkam.wordpress.com. Tra i brani probabilmente più significativi, ci piace segnalare Danza di un mattino, Déjà vu fantastico, Cantico marino e Animale multiforme. La band si muove in territorio Progressive Rock e Art Rock, con una lunga storia che inizia nel lontano 1981, rendendoli pionieri del cosiddetto Neo Prog! Questo è uno di quegli album dove non è necessario il track by track, perché questa “Suite” è da ascoltare per intera, senza se e senza ma! Una band da ascoltare con calma, da godersi con piacere; tante sfaccettature, melodie stuzzicanti, giocate strumentali, atmosfere interessanti e variabili… insomma, un signor disco! “Suite …” è sicuramente un ottimo omaggio alla scena progressive italiana (e non solo), come è un chiaro omaggio (infatti lo dichiarano) a Francesco Di Giacomo, il ‘grande’ (e mai troppo lodato) cantante del Banco del Mutuo Soccorso. La band è composta da Riccardo Scivales (fondatore, tastierista e altre diavolerie per amanti del prog), Elisabetta Montino (voce), Giovanni Pirrotta (chitarre), Paolo Ongaro (batteria/percussioni) e Alessandro Monti (basso, flauto e tanto altro). Davvero eccellente la padronanza strumentale di Scivales & Co., mentre può torcere il naso chi non ha mai amato la voce femminile nel Progressive – consiglio di iniziare proprio da questo disco per ricredersi! Ma diciamolo con poche parole: questo è ottimo lavoro; bravissimi, davvero eccezionale. È sicuramente tra i più bei dischi Progressive Italiani (e non solo) che ho recensito ed ascoltato di recente… promossi, promossi!
Voto: 9/10
Giovanni Clemente

Contact
www.quanahparker.it
www.facebook.com/pages/QUANAH-PARKER/142650959170364
www.riccardoscivales.com
<<< indietro


   
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"
Downcast Twilight
"Under the Wings of the Aquila"
The Match
"Just Burn"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild