Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Puff Purple
:: Puff Purple - Le sigle dei cartoni dall’80 ad oggi come non le avete mai ascoltate! - (Art Music/SG Records - 2013)
Titolo del disco che sembra una réclame della Fiverecords o della RTI Music, monicker chiaro (almeno ai parlanti italiani) ed esplicativo, ed ecco i Puff Purple! Tecnicamente una cover band, operante su un territorio scanzonato, divertente e particolarmente adatto alla “metallizzazione” come le sigle dei cartoni animati. D’altronde, dopo aver favoleggiato per anni su quale fosse la colonna sonora dei cartoni animati cantata da Piero Pelù, dopo aver ascoltato Michele Luppi cantare la canzone di Hello Kitty, aver classificato l’happy metal post-helloweeniano come perfetta continuazione dell’operato delle etichette succitate e aver individuato nei Loudness gli stessi germi dell’armonia presente negli originali nipponici, sono pronto anche a questo. I Puff Purple sono un progetto marchigiano nato da un’idea dei due cantanti Francesca Bonvini e Michele Bruglia, a cui nel tempo si sono uniti vari collaboratori provenienti da realtà metal contigue come gli Ibridoma, oltre a ospiti del calibro di Spectra, che i più attenti ricorderanno come la voce originale (in Italia) della colonna sonora di Ken Il Guerriero. Il risultato? Divertente e assolutamente dal sapore scanzonato, con qualche passaggio che personalmente ho reputato un po’ debole, ma con una scelta di brani e dei relativi arrangiamenti sostanzialmente buona ed “equilibrata” (con attenzione a versioni “classiche” e non). Per fare un po’ di esempi, “Heidi” gioca la carta del modello “Beauty And The Beast” (ossia del contrasto tra voce femminile e growl maschile), mentre in “Lupin, L’incorreggibile Lupin” sembra proprio di sentire la voce maschile originale! Certo, il drumming di “Vola Mio Mini Pony” risulta un po’ artificioso nelle sue accelerazioni e “Gotta Catch ‘Em All! Pokemon” si becca la palma della canzone più fastidiosa in assoluto, per “merito” dei cori femminili, ma è innegabile come il progetto abbia sfoderato buoni arrangiamenti, specie nella seconda parte del disco: è il caso della divertente coda di “Piccoli Problemi Di Cuore”, di “Occhi Di Gatto” (un pezzo che si suona quasi da solo, tanto è predisposto alla “metallizzazione”) e della già citata Ken Il Guerriero, introdotta da una pacchianissima introduzione a metà tra Il Fantasma Dell’Opera e Symbolum 77. A conclusione del tutto, va rilevata l’intensa attività live dei Puff Purple (sicuro intento primario del progetto, coadiuvato dalla scelta dei costumi di scena), grazie anche alla vicinanza tra il timbro della Bonvini a quello dell’iconica Cristina D’Avena, e al tam-tam mediatico creato dai massicci tour della stessa protagonista di Kiss Me, Licia insieme ai Gem Boy. E poi, “Le sigle dei cartoni…” è un disco in cui ognuno può vederci quello che vuole; è innegabile il richiamo ai “nostri” anni 80/90, un ventennio che molti di noi hanno passato per almeno una buona metà a canticchiare simili jingles piuttosto che gli anthem di Manowar, Maiden e Metallica, tanto da poter giganteggiare nell’affermare che “Una Spada Per Lady Oscar” è molto meno “true” della versione originale “Grande festa alla corte di Francia…” (corredata persino dal personaggio impalato nella foresta di spine)! In fondo, questi pezzi io li immaginavo proprio come li hanno realizzati i Puff Purple, tamburellando senza posa sui tavolacci un’improbabile doppia cassa e suscitando l’ira delle maestre e delle professoresse delle Medie. Meno male che non ho fatto il batterista…
Voto: SV
Francesco Faniello

Contact
www.facebook.com/PuffPurpleBand
<<< indietro


   
I Sileni
"Rubbish"
Prong
"Zero Days"
Paradise Lost
"Medusa"
Straight Opposition
"The Fury From The Coast"
Blind Guardian
"Live Beyond The Spheres"
Mother Nature
"Double Deal"
Numenor
"Chronicles From The Realm Beyond"
Beny Conte
"Il ferro e le muse"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild