Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Prosanctus Inferi
:: Prosanctus Inferi - Pandemonic Ululations of Vesperic Palpitation - (Hells Headbangers – 2010)
I Prosanctus Inferi giungono al full-lenght per la onnipresente Hells Headbangers, etichetta specializzata nell’underground più estremo e marcio. In linea con le uscite della stessa label, la produzione è quanto mai spartana e ridotta all’osso. Se il titolo dell’album suona come uno scioglilingua, quelli dei brani non sono da meno: condensati in meno di mezz’ora, suonano più come una parodia del death-black che come una proposta che porti con sé il minimo briciolo di innovazione. In altre parole, se parole come “Conjugal Orgy in the Sacred Heart of Vespers” o “Pontifical Undulations of Blasphemic Gesticulation” solleticano i vostri fini palati, siete davanti al disco che fa per voi per allietare le gitarelle al mare di quest’estate. Se invece fate parte di quella frangia meno poetica ma più pragmatica di ascoltatori, vi basti sapere che i tredici pezzi si susseguono senza troppe variazioni né soluzioni di continuità: ritmi costanti e forsennati, chitarre che indugiano spesso sul rifferama del black metal e soprattutto una voce gracchiante che a mio parere non riesce a conferire al lavoro quella malignità che gioverebbe senz’altro ad esaltare i pur pochi spunti in cui la band riesce a trovare uno spiraglio. Si parla di “Burning Vestal Apocrypha”, con alcuni interessanti variazioni sia ritmiche che armoniche, e di “Fratricide in the Holy House of God”, che può disporre di un paio di riff degni di tal nome. Per il resto, piattume assoluto e per di più alquanto caotico. A completare l’opera, un taglio netto ai finali dei brani con dei fastidiosissimi fade-out a “colpo di accetta”, e un volume delle linee vocali davvero basso. Da evitare accuratamente.
Voto: 5/10
Francesco Faniello

Contact:
www.myspace.com/prosanctusinferi
<<< indietro


   
Grimgotts
"Lions of the Sea"
Detest
"The End of All Ends"
Vessel of Light
"Vessel of Light"
The Kinn-ocks
"The Kinn-ocks"
Black Hole
"Evil In The Dark"
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2017
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild