Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Progressive Experience
:: Progressive Experience - 21st Century Brain Damage - (Sweet Poison records – 2008)
Questa volta hanno deciso di fare le cose in grande. Dopo l’entusiasmante esordio con “X” i Progressive Experience, per il loro secondo album hanno deciso di affidarsi alla produzione dello studio Larione 10 e al mix & mastering agli Sterling di New York per mano di uno che di mix se ne intende: George Marino che per citare due nomi ha collaborato con gente quali Metallica e Guns n’ Roses. Il risultato è eccezionale sotto il punto di vista di acustico, i suoni sono nettamente migliorati rispetto al primo album e di sicuro, qualche mio collega non avrà un appigli del genere…..”si sentiva male” per criticarli. Il gruppo ha cambiato molto, sia dal punto di vista musicale che in lineup. Dal punto di vista musicale li avevo accostati molto ai Dream Theater, ora non più…sono cresciuti ed ora sono semplicemente i Progressive Experience, riuscendo a trovare una loro forma ed identità precisa. Per la lineup invece sono cambiati due elementi: alla voce Andrea “Ranfa” Ranfagni ed al basso Marco “Tony” Masinara, due elementi di tutto valore. Parliamo un po’ dell’album invece: a mio avviso “21st Century Brain Damage” è uno o due gradini sotto rispetto a “X” . N on ci sono pezzi che rimangono inpressi sin da subito, e sinceramente anche dopo qualche ascolto. Il batterista Emicant ha iniziato a fare le cose semplici ed essenziali, senza strafare, ed è giusto così. I veri mattatori invece sono i due chitarristi, che con i loro assoli danno vita ad atmosfere uniche ed incantate,soprattutto nei pezzi con la chitarra classica come “Taurus Littrow” e “21st Century Brain Damage” quest’ultima degna conclusione di un discorso iniziato con il primo album e conclusosi con questo splendido pezzo. Importanti le partecipazioni a questo lavoro: Giovanni Valente( da me tanto rimpianto…) primo cantante dei Progressive Experience, e di Titta Tani, attuale vocalist degli Astra nonché ex DGM. In sostanza, l’album resta molto bello indubbiamente, anche se “Ranfa” mi da meno emozioni rispetto a Valente, ma il talento è indubbio. Oltre alle due già citate vi consiglio “Carpe Diem” pezzo molto forte e vigoroso. Con questo album si conclude il discorso lasciato in sospeso con quello precedente, alla prossima avventura con i Progressive Experience
Voto:7.5/10
Christian

Contact
www.progressivexperience.net
:: Progressive Experience - X - (Sweet Poison Record – 2007)
Semplicemente favolosi!!! Coloro che amano il prog non devono assolutamente perdersi questo album. Appena ho ascoltato tutto il cd “X” non volevo credere che questo è il loro album d’esordio, eppure è così. I margini di miglioramento sono ampi, e possono a mio parere diventare i nuovi Dream Theater senza esagerare con i paragoni. Hanno una padronanza di tecnica e suoni che sono fuori dal comune. Le canzoni (contrariamente a ciò che si pensa, che le canzoni prog sono dei macigni) scorrono via come acqua sul marmo, nonostante molte superino di gran lunga i 6 minuti. Molto orecchiabili ed accessibili a chiunque sin dal primo ascolto i brani presentano tutte le caratteristiche tipiche del vero prog: dolci melodie, improvvise accelerate e cambi di ritmo (anche in contro tempo a volte dando sfaccettature strane e fantasiose). Il leader della band è senza dubbio Paolo Lastrucci, batterista…nel suo caso è giusto dire:giovani Portnoy crescono. Qui il paragone è a dir poco improponibile (per il momento), ma come nei Dream è lui a guidare i ritmi, con l’ottimo ausilio della prima chitarra Marco Giovannetti. La bravura di tutti i componenti è indiscussa, ma nel cd non vogliono farlo notare (tranne nelle tracce esclusivamente musicali) cercando di eseguire i loro brani nella maniera più semplice e coesa possibile. Da ascoltare tutto, senza preferenze. Questi ragazzi toscani sono di sicuro tra i gruppi di punta, assieme ai Lookin 4 a Name, del prog italiano e destinato a diventarlo anche a livello internazionale.
Voto:9/10
Christian

Contact:
www.progressivexperience.net
<<< indietro


   
Ancient Empire
"The Tower"
Destruction
"Thrash Anthems II"
Niamh
"Corax"
Death2Pigs
"eMpTyV"
The German Panzer
"Fatal Command"
Appice
"Sinister"
AA.VV.
"Live At Wacken 2015: 26 Years Louder Than Hell"
Salmagündi
"Life O Braen"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild