Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '

rAW & wILD rOCKFETS 2019



Reviews - Polynove Pole
:: Polynove Pole - On the Edge of the Abyss - (Moon Records - 2018)
Trovare un pacco dall’Ucraina mi ha fatto pensare alla situazione tra l’Ucraina e Albano (si, il famoso cantante)… E se nel pacco trovo un disco di un cantante “popolare” ucraino? Se l’Ucraina vuole “vendicarsi”? Beh, scherzi a parte, gli sconosciuti (almeno per me) Polynove Pole ci propongono un buon gothic metal cantato in lingua madre, lontano da Evanescence & Co. Il dischetto non è proprio recente, risale al 2017, ma è stato ristampato nel 2018 e ha in allegato la versione live con l’aggiunta di altri brani. Purtroppo non ho trovato biografie allegate, perciò mi sono dovuto arrangiare con le poche informazioni che sono riuscito a “captare”. La band si forma a Lviv nel 2004 e dopo un demo del 2005 inizia a girare, suonando nei locali e festival del posto; nel 2008 pubblicano il primo EP, intitolato “Pure Souls” e successivamente il primo full-length “On Seven Winds”. Dopo qualche “cambiamento interno”, pubblicano un altro EP (nel 2009) dal titolo “Under the Cold Stone”. Altri cambiamenti e la band “risorge” nel 2017 con quest’ultimo EP. La voce soprano di Marianna Laba (nome italianizzato, credo tradotto) si alterna alla voce in growl di Andriy Kindratovych (anche bassista), regalando atmosfere gothic, come non se ne ascoltava da anni… ed è inutile riproporre i gloriosi nomi della scena gothic metal, vero? Certo, non sarà un disco capolavoro, ma poco importa! “On the Edge of the Abyss” è un EP interessante, scorre e non stanca – ci sono cinque brani, di cui un brano strumentale, che dura meno di due minuti – e togliendo la “complicazione” della lingua madre (idem con i testi) devo consigliare l’ascolto a chi ha amato la scena Gothic Metal (ripeto, no Evanescence…). Bella la confezione digipack, che ci “regala” anche la versione live – la cui scaletta comprende quasi tutto l’EP, più altri brani (credo tratti dai lavori precedenti). Che aggiungere… l’Ucraina mi ha regalato una piacevole sorpresa, chissà se mi regalerà ancora altre perle sconosciute (aspetto fiducioso)?
Voto: 7/10
Giovanni Clemente

Contact
www.facebook.com/polynove.pole
www.polynovepole.com/en
<<< indietro


   
Virtual Time
"Animal Regression"
Coil Commemorate Enslave
"The Unavoidable"
Ibridoma
"City Of Ruins"
Enio Nicolini and the Otron
"Cyberstorm"
Polynove Pole
"On the Edge of the Abyss"
Athlantis
"The Way to Rock’n’Roll"
Scala Mercalli
"Independence"
The Dolly’s Legend
"Wolves’ Songs"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   


Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2018
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info


admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Privacy | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild