Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Phlegethon
:: Phlegethon - Drifting In The Crypt - (Xtreem Music - 2010)
Questa band finlandese attiva dal lontano 1988 ci propone questo doppio album edito dalla spagnola Xtreem Music che altro non è che una raccolta di tutti i loro lavori dagli albori della loro nascita fino ai giorni correnti.
In questo doppio cd vengono raccolti otto, tra demo, ep, promo e mini cd, che ci presentano il gruppo nel loro intero percorso musicale.
Nell’Inferno di Dante il Phlegethon è un fiume di fuoco che raccoglie le anime dei dannati che hanno effettuato crimini violenti verso altre persone…
In termini prettamente stilistici ci troviamo di fronte ad un thrash death primordiale, figlio di sonorità figlie dei primi Sepultura, Kreator e Slayer.
Le composizioni del primo disco(’89,’90 e ’95) scorrono abbastanza anonime e a volte risultano troppo ripetitive…songs di quattro/cinque riff, bridge a volte un po’ troppo forzati, si nota che le influenze sono troppo legate ai mostri sacri del genere proposto…
Sulla produzione non mi esprimo, dato che è lievemente più bassa per i canoni del periodo, ed ho detto tutto…(“Visio dei beatifica” sembra registrato in uno scantinato in presa diretta durante un terremoto….)..
Nel promo del ’95 posso dire che suona come se i Venom suonano in malo modo i Metallica….
Sul secondo disco la produzione sale un po’ di livello e i suoni si fanno più ossessivi, le composizioni prendono una venatura più death americana/olandese(“Fresco Lungs” ’91)….inseriscono tastiere qua e là che vorrebbero ricordare atmosfere bathoriane con bridge alla Blood e cantato a sturalavandino…
Forse le chitarre del cd bonus di “Fresco Lungs” sono le più brutte che abbia mai sentito, un riffing talmente carico di medi che risulta a dir poco fastidioso…
Sul demo del 2006 “Totems Within” le sonorità riprendono la via del thrash precedentemente tralasciata, i suoni risultano accettabili, ma in fase compositiva sono ancora anonimi e ombre di altri nomi riecheggiano qua e là…
“Lava Poetry” del ’07 ha un’ulteriore cambiamento stilistico nel cantato, sul loro myspace il cantante risulta sempre lo stesso sin dal 1988, non so forse si deve ancora decidere che linea stilistica seguire..
Le composizioni di questo episodio sono molto Obituary, forse troppo….
Nell’ultima demo contenente una sola composizione [?] e datata 2008, ci troviamo di fronte ad un ennesimo cambio in pieno stile Autopsy…però a composizione e struttura quasi ci siamo( bè sempre tenendo che stiamo parlando di fedelissimi del riffing old style..)..
Alla fine dell’ascolto di questo doppio parto durato vent’anni, mi sembra di aver ascoltato una di quelle compilation scaricabili ungheresi…l’unico punto positivo è che non si son dati mai per vinti, e speriamo che la prossima uscita sia quella giusta.
Per i fanatici del genere.
Pollice verso
Voto: 5/10
Ulderico Amoroso

Contact
www.myspace.com/phlegethonfin
www.xtreemmusic.com
<<< indietro


   
Banana Mayor
"Primary Colors Part I: The Red"
Deflore
"Epicentre"
Where The Sun Comes Down
"Welcome"
Lo Fat Orchestra
"Neon Lights"
Eyelids
"Endless Oblivion"
Disequazione
"Progressiva Desolazione Urbana"
Labyrinth
"Architecture Of A God"
Uneven Structure
"La Partition"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild