Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Phazer
:: Phazer - Revelations - (Autoprodotto – 2006)
Se i Phazer sono la nuova grande promessa del rock portoghese, così come pare siano stati definiti dalla stampa, allora in Portogallo i rockers se la passano veramente male. Il genere proposto dalla band lusitana, infatti, per dirlo con un eufemismo, non è ne carne ne pesce. Partendo da un substrato hard rock di matrice Led Zeppellin, particolarmente evidente nella ballad “Lament To The World”, i quattro musicisti di Lisbona sviluppano una manciata di canzoni totalmente disomogenee: si va dalla funkeggiante title-track, debitrice nei confronti dello stile dei Red Hot Chili Peppers, ma assolutamente priva del brio che caratterizza le composizioni della band californiana, alle strutture tipicamente metal di “Benediction”, traccia che si distingue per buone partiture di batteria, sino al flamenco della strumentale “We’re All Silent Witnesses”, per arrivare infine agli influssi di quell’hard rock ’80 catchy e ruffiano, vedasi il palese plagio delle sonorità dei Cult in “Love Kills”. Le singole composizioni qui sopra citate, prese ad una ad una, non sono certamente sgradevoli, tuttavia, ascoltate l’una di seguito all’altra, contribuiscono a creare un’atmosfera di disarmonia che guasta l’ascolto dell’intero disco. I Phazer non mancano affatto di buone capacità tecniche, per cui se sviluppassero la loro musica in una direzione ben precisa quasi di sicuro potrebbero realizzare lavori ben più gradevoli, sempre che riescano a risolvere il loro altro grande problema: la mancanza di grinta. In tutte le 7 tracce (più i due radio edit) di questo dischetto manca quella naturale rabbia che deve permeare ogni album rock, sono spompe, assolutamente prive d’energia, e tal proposito mi viene in mente una citazione del grande Pino Scotto riguardo la maggior parte delle nuove rock bands: “Ragazzi, il rock qua ha perso il cazzo duro”. Pertanto, se volete ascoltare del buon rock, suonato con tanta perizia ma anche con le palle, lasciate perdere i Phazer e andate a ripescare qualche buon vecchio disco degli indimenticati Litfiba!
Voto: 4/10
Marco Cramarossa

Contact
www.gophazer.com
<<< indietro


   
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"
Night Demon
"Darkness Remains"
Au-Dessus
"End of Chapter"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild