Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Pavlov’s Dog
:: Pavlov’s Dog - Echo & Boo - (Rockville Music – 2010)
Vent’anni di inattività evidentemente non hanno arrugginito i campanellini. David Surkamp ancora una volta non ha resistito al loro richiamo, e a rimesso su quella che è una delle più importanti rock (sull’essere progressive o meno potremmo discuterne per ore) band americane di sempre: i Pavlov’s Dog. Basta l’iniziale “Angeline” per riportarci indietro nel tempo, a quel capolavoro intitolato Pampered Menial, disco che aveva fatto conoscere il timbro di voce particolarissimo (o lo si ama o lo si odia) di David al mondo. Poi c’è il violino di Abbie Hainz a fare il resto. Non manca neanche Mr Mike Safron, colui che ha dato inizio alla storia della band subito dopo le sue esperienze con Chuck Berry e Bo Didley. A completare la formazione sono intervenuti: Sara Surkamp (c’è chi mette il figlio trota nell’”azienda di famiglia” e c’è chi mette la parente nella propria band), Nick Schlueter, Abbie Hainz e Bil Franco. Manca invece Sigfried Carver (Richard Nadler), il primo della formazione originaria a passare a miglior vita. Il disco è a lui dedicato. Echo & Boo, lo dico subito, è un platter fantastico. Non pensate a un’operazione nostalgico-commerciale, qui ci troviamo innanzi a un lavoro di classe sopraffina, che rende onore alla storia della band. L’album si sviluppa su tredici capitoli (4 dei quali fanno parte della suite “The Death Of North Amercian Industry”), e regala spaccati ora intimi, ora inquietanti, ma sempre di buon gusto e mai banali. E non potrebbe non essere così, visto che anche questo lavoro è contraddistinto dalla voce all’elio del cantante. Anche gli aspetti non musicali sono molto curati, dalla confezione in digipack alle illustrazioni che adornano il booklet. Continuo a dire, un disco vero e non un prodotto preconfezionato da dare in pasto ai fan nostalgici. Lanciate pure Echo & Boo nel vostro cd player, e non abbiate paura se inizierete a sbavare dopo la prima nota.
Voto: 8,5/10
g.f.cassatella

Contact
http://pavlovsdogband.tripod.com/
www.rockville-music.com
:: Pavlov’s Dog - LIVE And Unleashed - (Rockville – 2011)
Arriva finalmente il primo live in 36 anni di carriera per i Pavlov’s Dog. A poca distanza dalla pubblicazione di Echo & Boo, lavoro che ha segnato il ritorno sul mercato di Surkamp e compagni, il gruppo propone un sunto dell’attività dal vivo intrattenuta tra il 2004 e il 2009. La line-up a 7, che include violino, melotron, piano, chitarra e, ovviamente, la particolarissima voce di David Sukamp, è riuscita a riproporre al meglio stralci della discografia dei Pavlov’s Dog. Certo il suono ne esce irrobustito, in virtù dell’operazione di riarrgangiamento delle singole song. La tracklist comprende brani estratti dall’intera discografia del gruppo, anche dall’ultimo E&B (ovviamente all’epoca della loro esecuzione quelle canzoni erano ancora inedite). Non mancano neanche accenni alla carriera solista di David: il brano “Heart Of Mine” era inserito nell’album degli HIFI (gruppo che ospitava oltre al singer anche Ian Matthews), mentre “Wrong” e “Looking For My Shadows” erano originariamente inseriti in Dancing On The Edge Of A Teacup, lavoro uscito a nome David Surkamp. Chiaramente, quando ci si approccia a un lavoro dei Pavlov’s la curiosità più grande è nei confronti della voce, questo a maggior ragione quando si tratta di un’esecuzione dal vivo. In questo live l’ugola di Surkamp pare più roca, ma conserva tutte quelle peculiarità che negli anni hanno diviso gli ascoltatori in due fazioni composte da ammiratori e detrattori. Assenza pesante è quella del violinista Sifrid Carve, questo album (così come il tour da cui è tratto il cd) sono a lui dedicati. Pavlov’s Dog – LIVE And Unleashed va a colmare una delle lacune della discografia rock mondiale. Finalmente!
Voto: 7,5/
g.f.cassatella

Contact
http://pavlovsdogband.tripod.com/
www.rockville-music.com
<<< indietro


   
Heir
"Au Peuple De L’Abìme"
Der Blutharsch And The Infinite Church Of The Leading Hand
"What Makes You Pray"
Fire Strike
"Slaves of Fate"
Aliante
"Forme Libere"
Unreal Terror
"The New Chapter"
Vetriolica
"Dichiarazione D’odio"
Stereo Nasty
"Twisting the Blade"
Kal-El
"Astrodoomeda"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild