Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - - Ă - '





Reviews - Pathosray
:: Pathosray - Sunless Skies - (Frontirs - 2009)
Attivi da poco meno di dieci anni e provenienti dalla città di Udine, gli italianissimi Pathosray giungono con \\\"Sunless Skies\\\", edito per l\\\'etichetta nostrana Frontiers Records, al secondo lavoro in studio, facendo ritnro sul mercato discografico a due anni di distanza dall\\\'omonimo album d\\\'esordio. La formazione attuale di questa band friulana vede Marco Sandroni alla voce, Alessio Velliscig alla chitarra, Fabio D\\\'Amore al basso,Ivan Moni Bidin alla batteria e Gianpaolo Rinaldi alle tastiere. Musicalmente, il genere proposto dai Pathosray è riconducibile ed un classico progressive metal sulla scia dei Dream Theater del consueto \\\"Images And Words\\\" a soprattutto \\\"Awake\\\" nei fraseggi più energici del disco, che richiama in modo evidente anche i Symphony X più recenti e gli italiani Eldritch. Tra le altre influenze riscontrabili in \\\"Sunless Skies\\\", sono molti i punti in comune anche con i Kamelot, in particolare nelle partiture più accomodanti. Andando dritti al sodo, \\\"Sunless Skies\\\" è un ottimo disco, ben suonato e prodotto in modo eccellente, capace di rimarcare per tutta la propria durata le buone qualità tecniche e compositive della band. Si parte con \\\"Crown Of Thorns\\\", song dall\\\'impatto notevole, compatta, energica e potente allo stesso tempo, priva di eccessivi virtuosismi, suonata con una grinta ed un carisma fuori dal comune, \\\"Behind The Shadows\\\", è un pezzo impostato su ritmi essenzialmente armonici e dalla forte intensità che giova di un sound moderno ed all\\\'avaguardia, \\\"Aurora\\\" mostra la dimensione più ispirata della band, ma anche l\\\'aspetto più cupo ed oscuro, differentemente \\\"Quantic Enigma\\\" stupisce per il proprio stile versatile e per un arrangiamento variegato curato minuziosamente in ogni dettaglio. \\\"In Your Arms\\\", è un\\\'autentica poesia corredata musica elegante e raffinata, dotata anche di una forte componente emozionale, \\\"Son Of A Sunless Sky\\\", è impostata su una linea melodica malinconica che nasconde una velata tristezza, mentre \\\"The Coldest Lullaby\\\", è in assoluto il pezzo più coinvolgente del disco, perfetto in ogni particolare ed in ogni nota. \\\"Perpetual Eclipse\\\" è un altro componimento molto profondo e soprattutto riflessivo, \\\"Poltergeist\\\", è il brano più estremo dell\\\'album grazie ai propri eccellenti cambi di tempo, \\\"For The Last Time\\\" infine, racchiude l\\\'essenza dei Pathosray, riassumendo le perculiarita di un disco altamente consigliato ai fruitori del genere.
Voto: 7/10
Maurizio Mazzarella

Contact
www.myspace.com/pathosray
www.frontiers.it
<<< indietro


   
I Sileni
"Rubbish"
Prong
"Zero Days"
Paradise Lost
"Medusa"
Straight Opposition
"The Fury From The Coast"
Blind Guardian
"Live Beyond The Spheres"
Mother Nature
"Double Deal"
Numenor
"Chronicles From The Realm Beyond"
Beny Conte
"Il ferro e le muse"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild