Raw & Wild - WebMagazine - News - Video - Vinci un CD al mese - Compilation gratuite - Interviste - Recensioni - Date concerti
Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube

Home Recensioni Seciali Live reports Download Contatti

   
   A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z - 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 6 - 7 - . - Í - Æ - '





Reviews - Pagan’s Mind
:: Pagan’s Mind - Heavenly Ecstasy - (SPV – 2011)
Nuova uscita per la prog-band norvegese Pagan’s Mind, disco della conferma dopo il successo di “God\'s Equation” che li ha lanciati nell’olimpo dei big del prog. Sì, questo nuovo “Heavenly Ecstasy” è la conferma di una fantastica band che con il tempo ha saputo creare un suo stile per merito di un’eleganza compositiva fatta sì da un progressive figlio dei vari Queensryche e Dream Theater, ma che col tempo si è sempre più personalizzata e in questo disco in particolar modo, molto più power e dall’impatto sonoro eccezionale, permettendo un ascolto facile e immediato. Se pur semplice rispetto al suo magnifico predecessore, questo nuovo album ha dalla sua un’immediatezza incredibile che lo fa diventare anche migliore.
Certo, lo stile Pagan’s non è stato per nulla snaturato, anzi, è decisamente migliorato, levigato, reso più accessibile anche ai non amanti del progressivo, con riff potenti al limite del thrash che si legano a delle tessiture di canto molto power che si fanno subito amare per la melodia immediata. Stupendo il lavoro dei singoli in cui primeggia la voce del camaleontico Nils K. Rue, che si adegua a ogni riff che la band gli sforna passando da esecuzioni melodiche a voci filtrate. Un grande Ronny Tegner alle tastiere che fa un eccezionale lavoro di arrangiamento, una specie di ibrido tra una tastiera sinfonica e una progressive. Perfetta la ritmica del batterista Stian Kristoffersen e del bassista Steinar Krokmo, potenti e tecnici come ogni sezione ritmica di band prog che si rispetti. Un ottimo Jorn Viggo Lofstad alla chitarra, ultimo arrivato che si fa subito notare solisticamente; le sue tendenze di chiare radici hard rock danno decisamente un tocco di classe in più.
Questo nuovo dei Pagan’s Mind ha tutte le carte in regola per diventare un must del genere, solidificando ancora di più la posizione di prestigio che la band è riuscita col tempo a guadagnarsi.
Voto: 9/10
Antonio Abate

Contact
www.pagansmind.com/front/
:: Pagan’s Mind - “God’s Equation” - (Lmp/Audioglobe)
Nati alla fine degli anni novanta, i norvegesi Pagan’s Mind sono riusciti a farsi un certo nome nel circuito dell’heavy metal progressivo mondiale. “God’s Equation” è il loro quinto album e sembra denotare un cambio di direzione musicale. Infatti, i primi erano album orientati su uno stile molto teutonico/Statovarious. Invece, “God’s Equation” da una decisa sterzata verso sonorità più statunitensi dove momenti thrash vengono alternati da altri più propriamente power. Alla lontana possono sembrare vicini a Nevermore oppure a Helstar, pur rimanendo decisamente ancorati a una visione melodica. Un album discreto per un gruppo in possesso di una buona personalità artistica.

Emanuele Gentile
<<< indietro


   
Rainbow Bridge
"Dirty Sunday"
The C. Zek Band
"Set You Free"
Buzzøøko
"Giza"
Carnera
"La Notte Della Repubblica"
The Doomsday Kingdom
"The Doomsday Kingdom"
Northway
"Small Things, True Love"
Kill Your Karma
"What Hides Behind The Sun"
L’Ira Del Baccano
"Paradox Hourglass"

Archivio resensioni >>>




Raw & Wild TV   

This text will be replaced

Archivio video>>>



Interviste
Speciali
Live reports




Raw & Wild on Facebook Raw & Wild on YouTube


RAW & WILD 2000 / 2016 - P. IVA 03312160710
Ogni riproduzione anche parziale è vietata - Info

Powered by RWdesignstudio.net

admin   
Home | Recensioni | Interviste | Speciali | Download | Live reports | Contatti

La tua pubblicità su R&W
Collabora con Raw & Wild